Articoli di: Euribor

Tecnocasa, su acquisto immobili gli italiani preferiscono il variabile

La casa si conferma uno dei sogni più ambiti dagli italiani. Il traguardo per eccellenza, subito dopo il posto fisso. A “fotografare” il dato è l’’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, attraverso uno studio sull’’andamento dell’’erogazione dei mutui nel primo semestre dell’’anno. Più dell’’80% dei finanziamenti infatti, è finalizzato all’’acquisto dell’’abitazione principale; la seconda casa, invece, si […]

Leggi

Prestiti da restituire? Trova il miglior mutuo consolidamento

Hai più prestiti in corso? Richiedere un mutuo consolidamento può essere la soluzione ai tuoi problemi. Infatti questo tipo di finanziamento ti permette di raggruppare tutte le rate di rimborso che stai sostenendo in una sola formula. Così, negli ultimi anni è cresciuto il numero di italiani che ne fanno richiesta. MutuiperlaCasa ha stilato la […]

Leggi

Tasso variabile: meglio Euribor o Cap?

Quando si tratta mettere su casa, gli italiani sognano il tasso fisso, ma poi preferiscono il variabile, che permette di avere una rata flessibile, sfruttando i recenti forti ribassi dei principali indici. Tuttavia la scelta del tasso variabile non è tutta “rose e fiori”, proprio a causa delle fluttuazioni degli elementi che lo determinano. Pensiamo […]

Leggi

Mutui, tassi d’’interesse alle famiglie scendono al 3,37%

Il recente taglio dei tassi ha innescato un vero e proprio “effetto valanga”. Ad esempio,  l’’Euribor, cui sono “agganciati” i mutui a tasso variabile, ha toccato il suo valore più basso per l’’indice a tre mesi (0,094%), a fronte dello 0,013% raggiunto dall’’indice a un mese. Intanto, i tassi d’’interesse (spese accessorie incluse) applicati sui […]

Leggi

Mutuo a tasso fisso: verifica prima della stipula quanto ti costa

Buone notizie per i “fan” dei mutui a tasso fisso. Dopo l’’Euribor infatti, anche l’’IRS (Interest Rate Swap), a cui è agganciato questo tipo di finanziamento, si sta progressivamente alleggerendo. A beneficiarne sono principalmente i nuovi mutuatari. Tuttavia, per evitare sgradite sorprese, è consigliabile verificare attentamente l’’effettivo tasso di stipula al momento della firma del […]

Leggi

Ristrutturazione, arriva Mutuo Mediolanum Riparti Italia con tasso al 2,10%

La casa è il bene rifugio per eccellenza. Così, chi decide di ristrutturarla o rimodernarla può beneficiare di una serie di agevolazioni fiscali, e scegliere tra i mutui più vantaggiosi presenti sul mercato quello che meglio si adatta alle sue specifiche esigenze. In questi giorni ad esempio, Banca Mediolanum  ha lanciato Riparti Italia Tasso Variabile, […]

Leggi

Vuoi chiedere un mutuo? Meglio scegliere il tasso fisso

I mutui a tasso variabile piacciono sempre di più. La richiesta di questo tipo di finanziamento è infatti cresciuta di circa 10 punti (dal 54,2 al 63,6%), accompagnandosi a un incremento delle surroghe pari circa al 6%. Sono infatti ormai moltissimi gli italiani che scelgono il tasso variabile, ritenuto in questa specifica fase economica particolarmente […]

Leggi

Tasso variabile? Con Mutuo Protetto BCC risparmi

 I tassi scendono vertiginosamente, e avere un mutuo costa meno! Particolarmente fortunati sono quelli che scelgono il tasso variabile, potendo sfruttare ad esempio un Euribor a sei mesi (attualmente arrivato a 0,19), se invece la rata è mensile si prende in considerazione l’

Leggi

Simulazione Abi su risparmio per chi ha mutuo in corso

Dopo  lo straordinario taglio dei tassi effettuato nei giorni scorsi dalla Bce, è tempo di quantificare, nel dettaglio, gli effetti di questa misura sui mutui già in essere.  Ad esempio, qual è il risparmio effettivo per le famiglie che hanno stipulato un mutuo a tasso variabile negli anni scorsi? La risposta arriva dall’’Abi, che ha […]

Leggi

Nuovo storico taglio dei tassi nell’’Eurozona. Giù i mutui a tasso variabile

Il costo del denaro in Europa  tocca un minimo eccezionale. La Bce ha infatti ribassato il tasso di rifinanziamento pronti contro termine, che passa quindi dallo 0,15%  a un sorprendente 0,05%. Draghi ha comunque specificato che questo valore non sarà ulteriormente ridotto. A questo taglio si accompagna intanto l’’ulteriore discesa del tasso sui depositi (dal […]

Leggi
Right Menu Icon