Non sempre la richiesta di un mutuo è finalizzata all’acquisto o alla ristrutturazione di una casa; è possibile infatti chiedere un mutuo anche su un immobile commerciale, come può essere un negozio, un deposito o un capannone industriale. Ci sono regole precise e condizioni imprescindibili che regolano questo tipo di mutui e che li differenziano molto da quelli ad uso abitativo. Vediamo nel dettaglio quali sono.

Mutuo per acquisto immobile commerciale: condizioni e requisiti

Innanzitutto bisogna capire chi sono i soggetti che possono richiedere un mutuo su un’immobile commerciale: normalmente si tratta di piccoli o grandi imprenditori che preferiscono acquistare il locale commerciale in cui lavorano, piuttosto che pagare un affitto mensile a vita. Non è raro che anche alcuni privati scelgano di fare un passo del genere, così da avere una rendita mensile a vita dall’affitto del locale a terzi. Non c’è quindi un limite riguardo ai soggetti che possono richiedere il mutuo su un’ immobile commerciale, ci sono però altre limitazioni molto importanti da tenere presente.

Innanzitutto è necessario che il LTV non sia superiore al 50/70%, ciò significa che l’importo finanziato deve essere di molto inferiore al valore commerciale dell’immobile e che quindi il richiedente dovrà avere una somma da parte che copra la restante parte mancante. Altre limitazioni sono la durata, che non può superare i 20 anni, e il contratto del richiedente, che deve essere a tempo indeterminato o, se a tempo determinato, non può scadere prima del termine del periodo di ammortamento. Infine le rate, che per il mutuo con finalità non abitativa, hanno cadenza semestrale e non mensile, questo proprio per agevolare l’imprenditore nella gestione delle spese. Infine, altri due requisiti per la richiesta del mutuo su immobile commerciale sono l’impossibilità di cederlo per tutta la durata del mutuo e di cambiarne la destinazione d’uso.

L’ipotesi del leasing per l’acquisto di un locale commerciale

Una soluzione molto valida  per chi possiede la partita IVA è stipulare un contratto di leasing immobiliare.  Si tratta di una specie di affitto mensile, in cui però le rate che si pagano vengono alla fine detratte dal totale che si deve pagare. E’ la scelta ideale per chi sta avviando un’attività commerciale e non ha subito il capitale necessario per acquistare un locale. Con il leasing immobiliare può pagare le rate mensili come un affitto, senza dare anticipi, e riscattando il locale al termine del contratto.

3.68/5 (19)

Valuta questo contenuto

Right Menu Icon