BNL 2 in 1, risparmio e sicurezza in un unico mutuo

Stabile ma conveniente. Questo è l’’identikit del mutuo ideale. Tuttavia i consumatori lo sanno: coniugare le due cose, è stato difficile, se non impossibile, in passato. Oggi invece, il “sogno proibito” può diventare realtà, grazie ai molteplici mutui a formula mista disponibili sul mercato. Tra questi, si segnala BNL 2 in 1, il mutuo che […]

Stabile ma conveniente. Questo è l’’identikit del mutuo ideale. Tuttavia i consumatori lo sanno: coniugare le due cose, è stato difficile, se non impossibile, in passato. Oggi invece, il “sogno proibito” può diventare realtà, grazie ai molteplici mutui a formula mista disponibili sul mercato. Tra questi, si segnala BNL 2 in 1, il mutuo che “nasce” a tasso variabile, e si trasforma in fisso dopo i primi 24 mesi. Una soluzione che consente, nel breve periodo, di sfruttare i vantaggi determinati dall’’attuale storico ribasso dell’Euribor, a cui è agganciato il tasso variabile. Allo stesso tempo, si possono programmare in tutta tranquillità le spese a lunga scadenza in quanto, dal venticinquesimo mese in poi, la rata del mutuo, stabilita al momento della stipula del contratto, resta invariata.

 

BNL 2 in 1: chi può richiederlo e per quale finalità?

Questi i requisiti necessari per accedere al prodotto:
  • maggiore età che, sommata alla durata del mutuo, non superi gli 80 anni;
  • residenza in Italia (da almeno 5 anni nel caso di chi non ha la cittadinanza)
  • contratto a tempo indeterminato o esercizio della libera professione da almeno due anni
BNL 2 in 1 è valido per l’’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione dell’’abitazione, e finanzia fino al 75% del valore dell’’immobile, per una durata massima di 30 anni. Il prodotto non ha spese di istruttoria, e quelle notarili e di perizia sono a carico della banca.

 

Quanto costa?

Ottenendo 100.000 euro a 25 anni con un tasso variabile del 3,166%, la prima rata del biennio è di 465,30 euro. Dal venticinquesimo mese in poi, invece, si passa a un tasso fisso del 5,9%, e l’’importo mensile da pagare è di 626,95 euro.

 

Mutui,Euribor sotto zero. Che succede ora?

 

(04-02-2015)
Francesca Garrisi
Seguici su

Continua a leggere

Articolo precedente

Mutui casa: fisso o variabile? Con BNL la convenienza è doppia

Articolo successivo

Clausole vessatorie del mutuo: quali sono gli obblighi della banca?

Right Menu Icon