Rogito l'Esposito

Mutui Insider: Esposito, il Rogito

Il Rogito è un momento che sancisce il passaggio di proprietà di un bene dall’acquirente al nuovo proprietario. Sai che cos’è e quali sono i soggetti coinvolti?

Il nuovo protagonista di Mutui Insider è pronto a portarti alla scoperta del Rogito: che cos’è, chi sono i protagonisti coinvolti e come fare in caso di stipula di un mutuo.

A Dante, il Garante e a Brad, lo Spread è pronto ad aggiungersi Esposito, il Rogito: estroverso, espansivo e con la battuta sempre pronta, tutti nella compagnia Mutui Insider gli vogliono bene anche se a volte convincerlo a uscire non è così facile…

Il Rogito, infatti, da chiunque decida di comprare casa è un momento tanto atteso, quanto complesso da raggiungere: documenti, atti, firme, incontri e tante spese, sono la prassi prima di arrivare al giorno della firma del Rogito notarile che stabilisce e rende effettivo il passaggio di proprietà di un immobile dal venditore e al compratore.

“Tensione e felicità, sono queste le sensazioni che si avvertono quando entro in scena io, infatti, se inizialmente c’è sempre molta preoccupazione e agitazione, quando il notaio finisce di leggere l’intero atto di vendita e si appongono le firme necessarie, non si può far altro che cominciare a festeggiare!”

Che cos’è il Rogito? E a cosa serve?

Il Rogito è l’atto formale mediante il quale si sancisce l’acquisto di una casa, un terreno, un garage, un negozio o un altro bene immobile. Nel momento della firma di questo documento viene ufficializzato il passaggio di proprietà, viene saldato il pagamento della cifra pattuita per l’acquisto e vengono consegnate le chiavi della casa al nuovo proprietario.

Il Rogito viene preceduto da un contratto preliminare detto compromesso, il quale contiene già tutti i dati relativi all’immobile e il prezzo della compravendita. Il compromesso è il documento che impegna le parti coinvolte in un acquisto che momentaneamente non può essere finalizzato, ma sottoscrivere un contratto preliminare di compravendita non implica il passaggio di proprietà dell’immobile, che avverrà unicamente con il contratto definitivo, il Rogito appunto.

“Il Rogito di una casa deve contenere l’indicazione del valore di concessione dell’immobile, le modalità di pagamento e il dettaglio delle spese sostenute dal notaio per la lavorazione del Rogito stesso, quindi, ad esempio le spese d’ufficio e gli oneri di segreteria.”

Rogito notarile: documenti utili e persone coinvolte

“La stipula del Rogito notarile prevede ovviamente la presenza del venditore, di chi acquista la casa e del notaio. Grazie alla presenza di quest’ultimo viene garantita la legalità dell’atto di vendita e la conformità con il compromesso firmato. La figura del notaio è talmente importante che potremmo farlo diventare parte della compagnia Mutui Insider!”

Il notaio è colui che legge davanti alle parti coinvolte l’intero contratto, ne spiega i passaggi più importanti e verifica la regolarità della documentazione richiesta. Il notaio deve controllare che l’immobile venduto sia in regola con le norme catastali ed edilizie e, una volta che il Rogito sarà firmato, entro 20 giorni deve depositarne una copia alla Conservatoria.

Se a carico dell’acquirente c’è solo il pagamento delle spese notarli, il venditore, invece, deve consegnare al notaio alcuni documenti, tra cui il certificato di abitabilità, l’autorizzazione edilizia e il progetto ad essa collegato, garantendo che l’immobile si trova effettivamente nella condizione di essere acquistato e fornendo al nuovo proprietario tutta la documentazione necessaria relativa alla casa.

Rogito e mutuo: qual è il momento giusto per la stipula?

“Cosa succede nel momento del Rogito se oltre ad acquistare la casa devo anche stipulare un mutuo? Questa è una delle domande che mi viene rivolta più spesso e la risposta è molto semplice: dopo che si è formalizzato l’atto della compravendita viene stipulato anche il contratto di mutuo.”

L’acquirente con la firma del Rogito diventa effettivamente proprietario di un immobile e viene riconosciuto come tale a livello ufficiale, quindi da quel momento può cominciare l’erogazione del finanziamento che gli permetterà di pagare nella sua totalità il costo dell’immobile e lo identificherà anche come mutuatario.

“Lo so, la procedura non è molto divertente, ma probabilmente alla fine sarai più sorridente!”

Da sempre appassionata di scrittura e alla continua ricerca di storie da raccontare. Mi affaccio al mondo dei mutui, argomento non sempre di facile comprensione per tutti, per aiutare chi è alla ricerca di informazioni utili. Non posso vivere senza: musica, amici e wafer 🙂

4.33/5 (6)

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
Agevolazioni prima casa
News

Agevolazioni prima casa, che succede in caso di mancato trasferimento della residenza?

Articolo successivo
simulatore mutuo
News

Simulatore mutuo: come ottenere un preventivo attendibile e affidabile

Right Menu Icon