Brad lo Spread

Mutui Insider: Brad, lo Spread

Brad, lo Spread è uno dei protagonisti di Mutui Insider e grazie a lui sarà più facile capire come viene calcolato questo valore e qual è il legame con i mutui.

Dopo aver capito insieme a Dante cosa fa il Garante e perché è importante per stipulare un mutuo, è arrivato il momento di affrontare il tema dello Spread: uno degli argomenti più trattati degli ultimi anni, più discussi e complessi, la cui definizione e le caratteristiche non sempre sono chiare a tutti, ma c’è un altro componente della combriccola di Mutui Insider pronto a risolvere tutti i tuoi dubbi.

Ecco Brad lo Spread, dotato di un fluttuante mantello rosso e di una simpatia contagiosa, ama stare al centro della scena e la sua presenza fa sempre la differenza: pronto a giocare e divertirsi, non perde occasione per fare scherzi e combinare qualche sciocchezza.

“Il mio carattere è sempre in continua oscillazione, ma la mia figura è una componente indispensabile quando si parla di mutui. Spesso, però, le persone che non mi conoscono bene si chiedono: ci sono più significati della parola Spread? Quando si parla di Spread sul mutuo cosa si intende di preciso?”

Spread e mutui: qual è il legame?

“Cosa vuol dire Spread? E cosa c’entra lo Spread con i mutui? Facile! Lo Spread indica una forbice tra due valori, e nel caso dei mutui il valore dello spread è la risultante della differenza tra il costo di un prodotto finanziario, ovvero la somma messa a disposizione del mutuatario, e un importo più alto stabilito dalla banca che eroga il mutuo.”

Lo Spread fa parte del tasso di interesse previsto dai finanziamenti: infatti, al prodotto finanziario viene sempre aggiunto un tasso di interesse che viene calcolato su base annua, secondo l’importo richiesto e la durata complessiva del mutuo. Il tasso di riferimento è un importo aggiuntivo rispetto al costo del mutuo e rappresenta la quota che dovrà essere restituita all’ente che ha erogato il mutuo.

“Quindi, lo Spread sul mutuo è il plus che la banca acquisisce e la sua funzione è quella di compensare il rischio derivato dall’erogazione del finanziamento, di garantire un margine di profitto, oltre alla copertura delle spese di gestione e delle spese amministrative.”

Spread e tassi di interesse: Euribor e Eurirs

Se lo Spread è un componente dei tassi di interesse applicati dalle banche, bisogna tenere in considerazione che il tasso di riferimento cambia a seconda della tipologia di mutuo. Nei casi di mutuo a tasso fisso si fa riferimento all’Eurirs, mentre se il finanziamento è a tasso variabile si considera l’Euribor.

L’Eurirs, o Irs (Interest Rate Swap), è il tasso di interesse applicato alle operazioni di scambio sottoscritte dagli istituti bancari europei a copertura del rischio di interesse, e il suo ammontare varia in base alla durata del mutuo. Mentre l’Euribor (Euro Inter Bank Offered Rate) è il tasso di interesse applicato agli scambi interbancari, ovvero il prezzo che le banche danno al denaro.

“È importante ricordare che, Eurirs e Euribor non vengono decisi dalla banca che eroga il mutuo, al contrario di quanto accade per lo Spread, il cui importo viene stabilito dall’ente a cui ci si rivolge. Lo Spread, quindi, può variare tra un istituto di credito e l’altro ed è sempre bene confrontare le diverse offerte e condizioni per trovare quella più favorevole.”

Spread: in economia qual è il significato di questo termine?

In economia, lo Spread indica la differenza di rendimento tra due titoli di stato, nello specifico tra il rendimento dei titoli italiani (Btp) a 10 anni e quello dei titoli tedeschi (Bund). La differenza viene calcolata con i Bund perché l’economia della Germania è molto solida e il mercato tedesco viene considerato, quindi, privo di rischi.

“Lo so, ci sono un sacco di parole da spiegare in questa definizione e non è facile capirmi, ma mi consolo sapendo che anche Dante, il Garante, ha il mio stesso problema! Comunque andiamo in ordine: i titoli di stato sono il mezzo con cui un paese ottiene soldi in prestito con lo scopo di finanziare la propria spesa; mentre, il rendimento è l’interesse derivante dall’investimento su un titolo, in altre parole…”

Se uno paese deve convincere fondi, banche o risparmiatori a prestargli dei soldi dovrà offrire loro un certo ritorno sull’investimento, il rendimento, appunto. Se c’è un rischio molto basso che quel prestito non venga restituito, il rendimento sarà minimo, ma se il rischio è maggiore, il rendimento sarà più alto, e di conseguenza si alzerà anche lo Spread perché l’economia di quel paese sarà percepita come rischiosa e poco affidabile.

“Lo so, che la mia figura può creare spesso confusione e che il mio carattere non è sempre dei migliori… sono chiassoso e un po’ rumoroso, ma ti prometto che se sarò di buon umore avrò i tuoi interessi a cuore!”

Da sempre appassionata di scrittura e alla continua ricerca di storie da raccontare. Mi affaccio al mondo dei mutui, argomento non sempre di facile comprensione per tutti, per aiutare chi è alla ricerca di informazioni utili. Non posso vivere senza: musica, amici e wafer 🙂

4.69/5 (16)

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
legge104 sospensione mutuo
News

Sospensione mutuo con legge 104: casi, requisiti e per quante rate si può richiedere

Articolo successivo
comprare casa negli stati uniti
News

Comprare casa negli Stati Uniti: a New York prezzi in calo del 20%

Right Menu Icon