simulatore mutuo

Simulatore mutuo: come ottenere un preventivo attendibile e affidabile

Il simulatore mutuo è uno strumento molto utile per chi sta cercando il preventivo più conveniente perché offre la possibilità di fare un’analisi veloce ma ponderata basata sugli elementi più rilevanti. Il mutuo infatti, anche quello alle migliori condizioni, rappresenta innegabilmente un impegno a lungo termine non indifferente. Questo significa che vanno evitati passi affrettati, […]

Il simulatore mutuo è uno strumento molto utile per chi sta cercando il preventivo più conveniente perché offre la possibilità di fare un’analisi veloce ma ponderata basata sugli elementi più rilevanti. Il mutuo infatti, anche quello alle migliori condizioni, rappresenta innegabilmente un impegno a lungo termine non indifferente. Questo significa che vanno evitati passi affrettati, anche quando il periodo, come quello attuale, è particolarmente favorevole per richiedere liquidità alla banca o pensare alla surroga di un mutuo già in essere. Perché però il preventivo proposto dal simulatore del mutuo sia attendibile, l’utente deve sapere come impostare i parametri di ricerca.

Simulatore mutuo: come impostare i preventivi

I comparatori mutui per mettere a confronto i diversi preventivi sono a dire il vero facili da usare e intuitivi. Bastano pochi click: l’utente seleziona importo, durata, tipo di tasso, valore dell’immobile a garanzia, età del richiedente e altri elementi determinanti e visualizza prontamente sullo schermo una panoramica completa dei mutui disponibili a quelle condizioni. Per ognuno di questi il programma lavora come simulatore di mutuo perché fornisce l’importo della rata mensile.
Chi non è esperto del settore potrebbe essere attratto semplicemente dalla rata più leggera ma, a ben vedere, ci sono anche altri elementi da considerare.

Come si mettono a confronto i preventivi bancari proposti dal simulatore mutuo?
Un preventivo chiaro e trasparente si riconosce dalla presenza di tutti questi elementi:

  • ammontare complessivo della rata periodica (che sia mensile, trimestrale, semestrale, annuale etc);
  • percentuale di interesse in base alla tipologia di tasso selezionata dal richiedente;
  • spread;
  • taeg
  • spese accessorie (per la perizia, notarili e di istruttoria);
  • garanzie richieste (ipoteca o altre);
  • interessi di mora nelle ipotesi di mancato o ritardato pagamento;
  • durata del mutuo.

Ogni preventivo ha una scadenza: deve quindi risultare chiaramente il termine entro cui è possibile ottenere il mutuo a quelle specifiche condizioni proposte. Questo è importante per dare al potenziale cliente un’idea precisa del tempo a disposizione per scegliere il mutuo.

Queste considerazioni aiutano a capire come richiedere un preventivo attendibile in banca o attraverso un simulatore mutuo senza limitarsi a guardare l’importo della rata mensile.

Da sempre appassionata di scrittura e alla continua ricerca di storie da raccontare. Mi affaccio al mondo dei mutui, argomento non sempre di facile comprensione per tutti, per aiutare chi è alla ricerca di informazioni utili. Non posso vivere senza: musica, amici e wafer 🙂

Continua a leggere

Articolo precedente
Rogito l'Esposito
News

Mutui Insider: Esposito, il Rogito

Articolo successivo
mutuo contratto apprendistato
News

Mutuo con contratto apprendistato: a quali condizioni le banche lo erogano?

Right Menu Icon