surroga mutui

Surroga mutui, condizioni e documenti necessari

La surroga del mutuo si ottiene quando si cambia banca gratuitamente. E’’ una possibilità che i clienti hanno per usufruire delle condizioni più favorevoli di un istituto rispetto ad un altro. L’’introduzione di questo strumento si deve alla legge Bersani n. 40/2007. Tuttavia è solo nel 2016 che si è registrato un boom di richieste di mutui […]

La surroga del mutuo si ottiene quando si cambia banca gratuitamente. E’’ una possibilità che i clienti hanno per usufruire delle condizioni più favorevoli di un istituto rispetto ad un altro. L’’introduzione di questo strumento si deve alla legge Bersani n. 40/2007. Tuttavia è solo nel 2016 che si è registrato un boom di richieste di mutui surroga, perché le condizioni del mercato sono diventate più favorevoli e quindi la concorrenza è diventata maggiore. E’’ bene precisare che la vecchia banca non può opporsi alla portabilità del mutuo o apporre costi aggiuntivi per il passaggio. Il nulla osta quindi non è facoltativo ma è un diritto del cliente e l’’operazione non deve prevedere costi extra.

Surroga mutui: requisiti e condizioni

Ci sono però delle condizioni formali necessarie per il riconoscimento della surroga mutui:

  • il nuovo mutuo e il trasferimento dell’iscrizione ipotecaria devono risultare da un atto redatto formalmente dal notaio;
  • dal contratto di surroga mutuo deve necessariamente risultare la destinazione della somma mutuata presso la nuova banca;
  • la quietanza rilasciata dalla vecchia banca deve contenere la dichiarazione del mutuatario riguardo la provenienza della somma impiegata nel pagamento.

Una volta rispettate queste condizioni, la portabilità del mutuo da una banca all’’altra deve avvenire entro un massimo di 30 giorni. Superato questo limite alla vecchia banca vengono applicate penali e sanzioni per il ritardo.

Mutuo surroga: quali documenti servono

Per quanto riguarda i documenti, per la stipula di un mutuo surroga occorrono:

  • copia autentica dell’’atto del vecchio mutuo;
  • copia della nota di iscrizione dell’’ipoteca;
  • fotocopia del documento di identità e codice fiscale dell’’intestatario.

 

Mutuo surroga o rinegoziazione?

Abbiamo visto che la vecchia banca non può opporsi alla richiesta di portabilità del mutuo. Quello che può fare però, per fidelizzare il cliente, è proporre la rinegoziazione del mutuo. A questo punto ovviamente spetta al debitore valutare quale delle due soluzioni sia più conveniente.

Continua a leggere

Articolo precedente
Mutuo consolidamento debiti
News

Mutuo consolidamento debiti: ecco alcune proposte

Articolo successivo
preventivo mutuo
News

Banca Intesa: preventivo mutuo under35

Right Menu Icon