simulazione-mutuo-prima-casa

Simulazione mutuo prima casa: come accedere al fondo di garanzia

Tramite i comparatori online fare una simulazione mutuo prima casa è facile e veloce. In pochi click si visualizza la rata. Ci sono però dei modi per abbassarla ulteriormente rispetto al preventivo. I mutui prima casa infatti rientrano nel fondo di garanzia. Ecco a cosa serve, a chi è rivolto e come accedervi. Simulazione mutuo […]

Tramite i comparatori online fare una simulazione mutuo prima casa è facile e veloce. In pochi click si visualizza la rata. Ci sono però dei modi per abbassarla ulteriormente rispetto al preventivo. I mutui prima casa infatti rientrano nel fondo di garanzia. Ecco a cosa serve, a chi è rivolto e come accedervi.

Simulazione mutuo prima casa tramite fondo di garanzia: requisiti e importo erogato

Il fondo di garanzia sui mutui prima casa rappresenta senza dubbio un aiuto non indifferente per molte famiglie che hanno necessità di accedere al credito bancario. Si tratta, in sostanza, di un mezzo che lo Stato mette a disposizione per agevolare l’accesso ai mutui prima casa fornendo le dovute garanzie fino ad un massimo del 50% della quota capitale.
Possono fare domanda le persone che non possiedono già una proprietà adibita ad abitazione. L’importo massimo che può essere concesso dal fondo di garanzia per i mutui prima casa è di 250 mila euro.

Simulazione mutuo prima casa: caratteristiche dell’immobile

Il mobile deve essere prima casa e, quindi, essere ubicato in territorio nazionale e non essere di lusso. Restano inoltre esclusi dal fondo di garanzia gli immobili acquistati, anche in comunione, per successione mortis causa o ad uso gratuito da genitori o fratelli. L’elenco delle banche che aderiscono al programma è disponibile, e costantemente aggiornato, sul sito del Ministero dell’economia e delle finanze. Anche il modulo da compilare per la domanda si scarica sul portale del Mef.

Simulazione mutuo prima casa: agevolazioni per under 35 anni

Per i richiedenti under 35 anni che non hanno un contratto di lavoro stabile o che costituiscano nucleo familiare mono genitoriale e abbiano a carico figli minori o per i conduttori di case popolari, è inoltre prevista un’agevolazione nei tassi (cd tasso calmierato). In particolare il tasso effettivo globale (TEG), non può superare quello globale medio (TEGM). Il modello per fare domanda per questa agevolazioni va richiesto alla banca o può essere scaricato dal sito del ministero.

Continua a leggere

Articolo precedente
surroga mutuo prima casa
News

Surroga mutuo prima casa, tipologie: bilaterale e trilaterale

Articolo successivo
mutui on line calcolo
News

Mutui on line calcolo: considerazione sul taglio degli interessi

Right Menu Icon