mutui on line calcolo

Mutui on line calcolo: considerazione sul taglio degli interessi

Quando si analizzano i preventivi dei mutui on line il calcolo delle rate si ottiene sostanzialmente dalla divisione del capitale richiesto più gli interessi. L’’importo della rata dipende quindi dal debito totale, dalla durata del mutuo e dagli interessi applicati, che rappresentano intuitivamente il guadagno della banca sull’’erogazione del mutuo. Se i primi due fattori […]

Quando si analizzano i preventivi dei mutui on line il calcolo delle rate si ottiene sostanzialmente dalla divisione del capitale richiesto più gli interessi. L’’importo della rata dipende quindi dal debito totale, dalla durata del mutuo e dagli interessi applicati, che rappresentano intuitivamente il guadagno della banca sull’’erogazione del mutuo. Se i primi due fattori sono quindi legati alle esigenze del cliente, a decidere i tassi di interesse è la banca, sulla base dell’’andamento del mercato.

Mutui on line: calcolo degli interessi

Di recente ha fatto notizia la decisione della Bce di tagliare i tassi di interesse in un’’ottica di politica monetaria espansiva. Gli effetti positivi sul mercato dei mutui, e di conseguenza sui consumi, sono stati sottolineati dagli esperti e confermati dai dati: è stato infatti registrato un boom di richieste di nuovi mutui e di mutui surroga. Tuttavia, anche guardando agli esempi internazionali, ci sono alcune considerazioni da fare e che dimostrano che, anche in questo caso, non è tutto oro quello che luccica.

Taglio degli interessi sui mutui: gli effetti

Per chi dispone di grossa liquidità, i tassi negativi rappresentano infatti un costo inatteso. In questa situazione si trovano ad esempio anche le assicurazioni. In quest’’ottica i clienti più redditizi sono quelli che pagano in ritardo perché il saldo anticipato di un premio diventa particolarmente sconveniente. Per compensare questo possibile effetto controproducente dell’’abbassamento dei tassi, e scongiurare una fuga di capitali dall’’Europa degli investitori stranieri e una corsa agli sportelli dei clienti delle banche, Mario Draghi ha proposto l’’eliminazione delle banconote da 500 euro, che rappresentano oggi circa il 30% dei contanti in circolazione. Dal canto loro le autorità finanziarie potrebbero anche ostacolare, con sistemi diversi, il prelievo di ingenti somme di denaro da parte di banche, fondi pensione e compagnie assicurative.
I tassi sui mutui negativi inoltre per la banche comportano anche un costo legato all’’aggiornamento dei sistemi informatici e della documentazione relativa alle obbligazioni.
Per quanto riguarda i clienti questo resta un periodo propizio per richiedere mutui ad interessi particolarmente bassi. Grazie ai comparatori di mutui on line il calcolo del preventivo e della rata è semplice, veloce e a portata di click.

Continua a leggere

Articolo precedente
simulazione-mutuo-prima-casa
News

Simulazione mutuo prima casa: come accedere al fondo di garanzia

Articolo successivo
calcola-mutuo-on-line
News

Calcola mutuo on line: come detrarre gli interessi passivi

Right Menu Icon