simulazione mutuo

Simulazione mutuo: finanziamenti per le case prefabbricate in legno

Come si effettua la simulazione di un mutuo se si vuole acquistare una casa prefabbricata in legno? Quali regole applica la banca? Quali possibilità di accesso al credito ci sono per i prefabbricati in legno?

Questo tipo di costruzioni sta riscuotendo un interesse crescente anche in Italia: sono apprezzate soprattutto perché relativamente economiche ma soprattutto facili e veloci da realizzare ed ecologiche. Il legno certificato si presta bene all’eco-edilizia perché è resistente e non presenta sostanze tossiche per gli uomini.

Simulazione mutuo prefabbricati legno: quale conviene di più?

Chi intende costruire una casa prefabbricata non dispone ancora di un immobile da offrire in garanzia alla banca. Tuttavia è possibile comunque ottenere un finanziamento dimostrando che il terreno è edificabile e che si possiede il permesso a costruire. Sono tutti elementi di cui bisogna tenere conto nella simulazione mutuo per questo particolare tipo di case. La liquidità concessa permetterà proprio di compiere i lavori per costruire la casa in legno anche se, viste le condizioni e le minori garanzie, normalmente i tassi di interesse applicati dalla banca sono più elevati rispetto a quelli concessi per l’acquisto di una tradizionale casa in cemento che già sussiste su una proprietà. Basta inserire i dati in un comparatore per la simulazione del mutuo per rendersene conto.

In alternativa è possibile, previa ipoteca immobiliare, richiedere un mutuo fondiario che può coprire fino all’80% del valore complessivo della struttura. Le modalità di erogazione del finanziamento variano in base allo stato di avanzamento dei lavori.

Prefabbricati in legno: agevolazioni fiscali e sui mutui

La Legge di Stabilità 2016 ha confermato la possibilità di richiedere dei finanziamenti a tasso agevolato. Inoltre, se ad orientarsi verso questa scelta sono le giovani coppie under 35 anni, è disponibile anche il bonus mobili giovani come ulteriore agevolazione fiscale in caso di prima casa. E nel caso in cui si tratti di una struttura eco-sostenibile, supportata anche dall’installazione di infissi termo-protettivi e dall’acquisto di elettrodomestici di classe energetica A+++, le agevolazioni fiscali possono arrivare a coprire il 65% della spesa entro un tetto massimo di 100 mila euro.
Insomma le ragioni per interessarsi a questo tipo di abitazione, anche sotto il profilo dei mutui, non mancano.

Da sempre appassionata di scrittura e alla continua ricerca di storie da raccontare. Mi affaccio al mondo dei mutui, argomento non sempre di facile comprensione per tutti, per aiutare chi è alla ricerca di informazioni utili. Non posso vivere senza: musica, amici e wafer 🙂

4/5 (2)

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
Mutuo e eredità
News

Mutuo e eredità: cosa succede se il debito non è estinto?

Articolo successivo
sicurezza
News

Come scegliere il sistema di sicurezza per proteggere la tua casa a 360°

Right Menu Icon