habitissimo-hp

Ristrutturare casa: tutto ciò che c’è da sapere per non incorrere in errori

Tutti siamo coscienti del fatto che ristrutturare casa è un’impresa quasi eroica. Ecco qualche consiglio per non sbagliare quando si decide di ristrutturare casa.

La maggior parte dei problemi che sorgono nel ristrutturare casa sono il risultato di scelte errate che si prendono in modo azzardato nel momento che precede l’inizio dei lavori, senza contare ciò che comporta la gestione stessa della ristrutturazione. Con questo articolo, habitissimo vi aiuterà ad evitare molte situazioni poco comode e far fronte alle problematiche che si presentano frequentemente.

Fonte foto

1) Optare per un professionista

Sembra scontato, ma il più delle volte, si pensa che fare da sé, significhi evitare ogni errore ed ogni problema. Ovviamente, non è così. Infatti, qualora non si tratti di piccoli lavori ordinari, è preferibile che ci si affidi ad un professionista. Scoprire nel bel mezzo di un lavoro che non si è capaci di portarlo avanti o fare errori anche minimi, potrebbe supporre spese molto più importanti per invertire la situazione ed iniziare nuovamente da zero. Scegliere un professionista, però non basta… assicuratevi che sia il migliore. Leggete le recensioni, parlate con chi ha giá avuto esperienza e non lasciate nulla al caso.

Fonte foto

2) Conoscere le proprie esigenze e priorità

Per iniziare il cambiamento, si deve anche avere ben presente che risultato si vuole ottenere e quali sono le problematiche che presenta la casa. Nessuno meglio di chi ci vive conosce gli ambienti e le motivazioni che hanno portato in precedenza ad optare per certe scelte. In accordo con il budget, è importante conoscere le proprie esigenze, al fine di iniziare con i lavori più urgenti, mettendo da parte per un secondo momento il resto.

Fonte foto

3) La scelta dei preventivi

Non è detto che il preventivo più basso sia quello su cui puntare. Questa regola è fondamentale ed andrebbe marchiata a fuoco nella mente di chi è in procinto di ristrutturare. Infatti, a volte, il preventivo più economico, non è sempre quello di qualità. Optare per lavori di qualità ti eviterà di spendere molto di più in futuro. Confronta più preventivi e scegli quello che ti apporta un buon rapporto qualità-prezzo.

Fonte foto

4) Burocrazia e permessi

La parte più complicata riguarda sempre la burocrazia che cambia in base al lavoro che si vuole portare avanti (restauro e risanamento conservativo, nuova costruzione, ristrutturazione edilizia, manutenzione ordinaria e straordinaria). Per ogni tipo di ristrutturazione c’è un bonus messo a disposizione e delle detrazioni che potrebbero fare al caso tuo, soprattutto in caso in cui la modifica verta sul miglioramento del risparmio energetico. Ricorda di documentare le spese con fattura e bonifici, così da poter dimostrare e richiedere ciò che ti spetta.

Fonte foto

5) Pensare alla moda del momento

Uno degli errori più grandi è pensare a cosa va di moda nel momento in cui si ristruttura. Essere lungimiranti è il segreto per evitare scelte dettate dalle mode passeggere. Questo non significa che si è obbligati a seguire la tradizione classica, ma è importante scegliere con criterio. È sempre meglio che vi sia un’affinità tra la funzionalità che dipendono dalle stesse necessità che sorgono nel vivere in casa ed il vivere a passo con i tempi.

Il consiglio è sempre quello di optare per oggetti e mobili alla moda senza spendere troppo. Così quando vi stancherete e nel momento in cui vorrete cambiare, non vi peserà. Per quanto riguarda, invece, la parte strutturale, sempre meglio pensare bene prima di effettuare cambi di cui potreste pentirvi.

Fonte foto

5/5 (1)

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
quanto-si-spende-acquistare-casa
News

Quanto si spende oggi per acquistare casa?

Articolo successivo
prima casa dopo acquisto
News

Mutuo prima casa dopo l’acquisto dell’immobile è possibile?

Right Menu Icon