Riscaldamento pavimento

Riscaldamento a pavimento e Ecobonus: una scelta per risparmiare

E’ al vaglio del governo la legge di stabilità 2018 con la quale verrà deciso il prolungamento dell’Ecobonus per il 2018. Certamente saranno agevolate, anche per il prossimo anno, tutte le questioni di riqualificazione energetica: per questo è da prendere in debita considerazione il riscaldamento a pavimento come soluzione per le nostre abitazioni. Vediamo come […]

E’ al vaglio del governo la legge di stabilità 2018 con la quale verrà deciso il prolungamento dell’Ecobonus per il 2018. Certamente saranno agevolate, anche per il prossimo anno, tutte le questioni di riqualificazione energetica: per questo è da prendere in debita considerazione il riscaldamento a pavimento come soluzione per le nostre abitazioni. Vediamo come sfruttare gli incentivi per l’installazione e come risparmiare nel lungo periodo.

Il riscaldamento a pavimento è una spesa detraibile

Iniziamo dicendo che l’Ecobonus, anche nel 2018, è previsto di diritto a tutti i contribuenti residenti e non, possessori d’immobili che intendono migliorare la propria classe energetica. La cosiddetta riqualificazione energetica rimane una priorità per il nostro paese, con il doppio obiettivo di lenire gli effetti sul riscaldamento globale e nel contempo di permettere un maggiore risparmio economico a beneficio dell’economia.

Sono spese detraibili gli interventi atti a ridurre il fabbisogno energetico di un immobile per il mantenimento del calore dell’edificio, quali infissi, finestre e pavimentazione. Comprese anche le opere di coibentazione, ad esempio doppi vetri o cappotti oltre all’installazione di pannelli solari. In questo ambito valutare di installare il riscaldamento a pavimento risulta oltremodo vantaggioso: un risparmio dovuto alla maggiore efficienza che ci regala questo tipo di impianto rispetto a pompe di calore e caloriferi con la possibilità di ottenere detrazioni fiscali sulle spese sostenute.

L’Ecobonus 2018 è al vaglio e resta perciò da definire il massimale detraibile così come la percentuale detraibile. Al momento si propende per detrazioni Irpef fino al 50% per importi massimali fino a 96.000 euro. La percentuale detraibile dipenderà dall’efficientamento raggiunto e dall’impatto delle emissioni emesse dal nuovo impianto.

Al momento possono usufruire delle detrazioni fiscali anche i familiari che convivono con il soggetto possessore dell’immobile oggetto delle migliorie. Oltre a coniuge e figli possono sostenere le spese ed ottenere i relativi vantaggi anche parenti fino al terzo grado ed affini entro il secondo grado.

Perché scegliere il riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento rappresenta una scelta interessante da parte di chi lo sceglie per riscaldare la propria abitazione. La serpentina posta sotto al pavimento in cui circola acqua calda genera un calore costante che si distribuisce omogeneamente in casa, facendo percepire il giusto calore anche con temperature effettive minori. A 18 gradi infatti il corpo percepisce una temperatura che si avvicina a quella ideale perché muovendosi nell’ambiente incontra sempre la medesima temperatura. Con i normali caloriferi invece, passando da una stanza ad un’altra o addirittura all’interno della stessa, il corpo percepisce calori diversi a seconda dei movimenti delle masse d’aria e della distribuzione del calore.

Con i caloriferi il calore tende a formare zone a clima differenti, facendoci infreddolire quando si passa ad una temperatura inferiore, cosa che invece non avviene con il riscaldamento a pavimento. Possiamo quindi avere una temperatura media inferiore ma costante in casa e allo stesso tempo non percepire il freddo. Questo si traduce in risparmio: ogni grado in meno ci fa risparmiare circa il 7% sulla bolletta. Inoltre l’impianto di riscaldamento a pavimento viene alimentato a bassa temperatura di mandata (30-35 gradi contro i 70 circa dei caloriferi). Anche qui io risparmio è ingente.

Valutare quindi di ristrutturare casa per installare il riscaldamento a pavimento non solo ci fa risparmiare subito grazie all’Ecobonus 2018, ma ci farà risparmiare anche nel lungo periodo grazie a spese inferiori.

Scrivo di mutui perché sogno di poterne fare uno. Adoro gli indovinelli; sai come si fa a tenere una persona sulle spine? Dopo te lo dico…

Continua a leggere

Articolo precedente
Casa Mutui
News

CASA MUTUI, dove il mutuo è di casa!

Articolo successivo
loan to value
News

Quanto si risparmia riducendo il loan to value

Right Menu Icon