Rata mutuo: decisione tasso Bce

Se le previsioni sulla riunione della Bce saranno esatte, ci sarà un amendo della rata mutuo prima casa, il tasso Bce non sarà più all’ 1%.   Il tasso Bce era rimasto stabile da aprile 2009 all` 1%, ma aumenterà probabilmente all’ 1,25%.   Questo cambiamento cosa porterà a chi paga la rata mutuo prima […]

Se le previsioni sulla riunione della Bce saranno esatte, ci sarà un amendo della rata mutuo prima casa, il tasso Bce non sarà più all’ 1%.

 

Il tasso Bce era rimasto stabile da aprile 2009 all` 1%, ma aumenterà probabilmente all’ 1,25%.

 

Questo cambiamento cosa porterà a chi paga la rata mutuo prima casa o a chi vuole stipularne uno?

 

elemento principale sta nella tipologia di mutuo prima casa, se a tasso Bce, fisso o tasso variabile, dalla durata e dall’ importo richiesto da rimborsare.

 

Se, per esempio, paghiamo una rata mutuo prima casa di 100.000€ in 20 anni a tasso Bce variabile, la rata mutuo prima casa potrebbero aumentare del 2,5%, e del 3,5% se fatto a 30 anni.

 

In effetti, si tratta di un aumento della rata mutuo di soli 15€ al mese.

 

Il tasso euribor/’ target=’_blank’>Euribor su cui si basa la rata mutuo prima casa a tasso variabile è in salita da settimane, nell`ultimo mese il tasso euribor/’ target=’_blank’>Euribor 1 mese è salito dallo 0,90% allo 1,01%, il tasso euribor/’ target=’_blank’>Euribor a 3 mesi è passato dall`1,17% all`1,27%, e sono previsti aumenti del tasso euribor/’ target=’_blank’>Euribor anche a 6 mesi.

 

Sale anche il tasso Irs per la rata mutuo prima casa a tasso variabile, il tasso Irs a 20 anni ha superato il 4% da inizio aprile, e aggiungendo lo spread, si troverà un mutuo prima casa con un tasso superiore al 5%.

 

Il vicepresidente di Mutuionline sostiene: “ Alcuni mutuatari hanno già sentito l’ aumento della rata a Marzo, mentre gli altri sentiranno un aumento della rata mutuo prima casa nei prossimi mesi”.

 

Il calcolo del tasso finale della rata mutuo prima casa può cambiare: a volte è riferito all`euribor/’ target=’_blank’>Euribor di inizio mese, altre volte di fine mese, oppure è la media di periodi più o meno lunghi”. Per proteggersi da questi rialzi conviene stipulare un mutuo prima casa a tasso fisso o con CAP.

 

Continua a leggere

Articolo precedente

Aumento tasso Bce

Articolo successivo

Tassi Bce: cambiamento rata mutui per la casa

Right Menu Icon