mutui online

Mutui online, le spese non incluse nella rata del preventivo

I siti di comparazione di mutui online permettono di richiedere preventivi in pochi click. Mutui online: come calcolare la rata Calcolare la rata per un preventivo mutuo online personalizzato è semplice e veloce: basta impostare nei criteri di ricerca l’importo richiesto e il valore dell’immobile offerto in garanzia, la durata del finanziamento, il tasso (fisso […]

I siti di comparazione di mutui online permettono di richiedere preventivi in pochi click.

Mutui online: come calcolare la rata

Calcolare la rata per un preventivo mutuo online personalizzato è semplice e veloce: basta impostare nei criteri di ricerca l’importo richiesto e il valore dell’immobile offerto in garanzia, la durata del finanziamento, il tasso (fisso o variabile) e qualche altra informazione richiesta dal sistema. Dopo qualche secondo dall’avvio della ricerca, sulla schermata apparirà una panoramica delle diverse proposte di preventivo con la rata ben in evidenza per consentire una scelta.

Mutui online: le spese accessorie

Dal preventivo al contratto però si può notare che la spesa messa in conto cambia leggermente. Questo non significa che il sistema alla base del sito di comparazione non sia attendibile. La spiegazione si deve al fatto che al momento della firma del mutuo si inseriscono le spese accessorie. Essere informati su queste voci è importante per evitare spiacevoli sorprese. Di seguito elenchiamo quelle più importanti:

Spese istruttoria mutuo – sono quelle relative alla fase iniziale che servono a rimborsare la Banca per le pratiche di accertamento necessarie per scoprire se il mutuo può essere o meno concesso. Di media il costo addebitato al cliente oscilla tra i 150 e i 300 euro, o tra lo 0,1% e lo 0,5% dell’importo concesso;

Mutuo spese perizia – sono quelle per il lavoro del perito nominato dalla Banca e incaricato di stimare il valore dell’immobile ed escludere eventuali anomalie o abusi edilizi. Le spese in media sono comprese tra 100 e 300 euro a seconda dell’istituto;

Mutuo spese notarili – possono variare in base al tipo di atto ma anche a seconda dell’importo dell’ipoteca e dell’istituto erogante. Includono l’onorario del notaio e le spese dovute allo Stato;

Imposta sostitutiva mutuo – è l’imposta che sostituisce l’imposta di registro, ipotecaria, catastale e bollo. L’importo varia a seconda che si tratti di prima o seconda casa;

Costi assicurazione mutuo casa – l’accensione di un’assicurazione obbligatoria contro incendi ha un costo variabile che dipende dal valore dell’immobile e dall’importo e dalla durata del mutuo.

Continua a leggere

Articolo precedente
mutui casa
News

Mutui casa, come verificare se l’ipoteca è stata cancellata

Articolo successivo
mutui online unicredit
News

Mutui online Unicredit o leasing immobiliare? Le proposte

Right Menu Icon