mutui casa

Mutui casa: cosa sapere sul valore dell’immobile

La concessione dei mutui casa è legata al valore dell’immobile. Il cd loan to value rappresenta in gergo tecnico l’importo che la banca riconosce in relazione al valore della casa offerta in garanzia. Di norma la percentuale massima è dell’80%. Ma il valore dell’immobile conta non solo per la concessione dei mutui casa: è un […]

La concessione dei mutui casa è legata al valore dell’immobile. Il cd loan to value rappresenta in gergo tecnico l’importo che la banca riconosce in relazione al valore della casa offerta in garanzia. Di norma la percentuale massima è dell’80%.
Ma il valore dell’immobile conta non solo per la concessione dei mutui casa: è un parametro che incide in modo inevitabile anche al momento della compravendita immobiliare.
Attenzione però perché il valore di un immobile può essere considerato secondo diversi parametri. Ecco quali sono le differenze tra valore commerciale e rendita catastale e come calcolare il valore prima di chiedere un mutuo casa.

Mutui casa e compravendita immobiliare: attenzione il valore non è lo stesso

Quando si parla di valore di un immobile per essere chiari bisogna precisare dunque a quale scopo esso viene calcolato, perché a seconda che si tratti di compravendita, di mutuo, di applicazione delle imposte o di altro il parametro di riferimento, la cifra finale che si ottiene è diversa e non di poco.

E’ bene a tal proposito saper distinguere tra:

Valore commerciale dell’immobile: corrisponde al prezzo di mercato;
Valore cauzionale dell’immobile: è inferiore a quello commerciale e si ottiene moltiplicando quest’ultimo per un coefficiente che tiene conto di un’eventuale vendita forzata dell’immobile;
Rendita catastale: la rendita catastale è il reddito che Agenzia delle Entrate (Agenzia del Territorio) attribuisce ad un bene immobile. Questo valore rappresenta la base fiscale sulla quale vengono calcolate le imposte (imposta sui redditi, IMU, imposta di registro, etc.);
Valore immobile risultante da perizia bancaria per la concessione dei mutui casa.

Infine va segnalato il valore della ricostruzione a nuovo che corrisponde al costo di costruzione “a nuovo” dell’immobile, e si utilizza solamente per stabilire la somma da assicurare in caso di stipula di polizza incendio o scoppio dello stabile.

Continua a leggere

Articolo precedente
4-calcolo-taeg-mutuo
News

Calcolo Taeg Mutuo: Come si Legge la Rata | Mutui per la Casa

Articolo successivo
mutui prima casa
News

Mutui prima casa: ecco le città in cui conviene più comprare che stare in affitto

Right Menu Icon