mutui prima casa

Mutui prima casa: ecco le città in cui conviene più comprare che stare in affitto

Prosegue a ritmo costante la ripresa della domanda di mutui prima casa. Complici non solo l’abbassamento dei tassi di interesse voluto dalla Bce ma anche, sull’altro versante, i prezzi degli affitti che, soprattutto in alcune città, rendono più conveniente investire in una casa di proprietà. Ecco una panoramica della situazione immobiliare in Italia da nord […]

Prosegue a ritmo costante la ripresa della domanda di mutui prima casa. Complici non solo l’abbassamento dei tassi di interesse voluto dalla Bce ma anche, sull’altro versante, i prezzi degli affitti che, soprattutto in alcune città, rendono più conveniente investire in una casa di proprietà. Ecco una panoramica della situazione immobiliare in Italia da nord a sud e i principali effetti a livello bancario e creditizio.

Affitti: a Roma e Milano conviene comprare casa?

Milano è la città con gli affitti più alti d’Italia: i dati del 2015 confermano una spesa media al mq di 15,1. Seguono Venezia (15 al mq) e Roma (13,9 al mq). A parte la Capitale (che da sola basta a far volare il Lazio al primo posto della classifica regionale sugli affitti), tutte le province con gli affitti più alti si trovano a nord. Tuttavia anche a Sud sono stati registrati aumenti (a Taranto ad esempio). Stabili, ma non certo economici, i prezzi in alcune grandi città come Firenze e Bologna.

I prezzi degli affitti oggi sono alti non solo per zone centrali ma anche nelle periferie.

Mutui prima casa online: tre motivi per investire nel mattone

Di fronte a questa panoramica viene naturale chiedersi: stare in affitto conviene ancora? A giudicare dalla domanda dei mutui prima casa, online ma non solo, sono molti gli italiani che hanno risposto in maniera negativa a questa domanda. Ecco almeno tre motivi per preferire la casa di proprietà:

  • è un periodo storico particolarmente favorevole per chiedere mutui prima casa (come confermano i preventivi dei siti di comparazione mutui);
  • sulla prima casa non si pagano più Imu e Tasi (ad eccezione delle abitazioni di lusso);
  • se anche ci si dovesse spostare per lavoro o per motivi personali, la casa resta un investimento ed è possibile affittarla o anche rivenderla (anche nel caso in cui non è stato estinto il mutuo).


Fonte: ricerca commissionata da Idealista.it

Continua a leggere

Articolo precedente
mutui casa
News

Mutui casa: cosa sapere sul valore dell’immobile

Articolo successivo
mutui liquidità
News

Mutui liquidità: cosa sapere su importo, durata e tempi di concessione

Right Menu Icon