Mutuo di scopo

Che cos’è il mutuo di scopo?

Il mutuo ipotecario e fondiario sono le tipologie di mutuo più note al pubblico ma non sono le sole in quanto esiste un’altra tipologia di mutuo, ossia quello di scopo.

Oltre il mutuo ipotecario e fondiario, esiste il mutuo di scopo, una tipologia di finanziamento che differisce dal mutuo ipotecario e fondiario, le tipologie di mutuo più note al pubblico, per la finalità d’impiego della somma erogata. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Il mutuo di scopo, come abbiamo anticipato, è un contratto oneroso che prevede che il mutuatario possa utilizzare il denaro esclusivamente ai fini contrattuali concordati. Infatti le finalità d’impiego della somma di denaro da parte del mutuatario sono parte integrante del contratto e l’inadempimento di queste può determinarne la risoluzione. In pratica, il mutuatario si impegna non solo a restituire la somma prestatagli, con i relativi interessi, ma anche ad impiegarla nella realizzazione degli scopi concordati. Uno degli esempi più usuali è rappresentato dal ricevimento di un finanziamento per la realizzazione di un’impresa o l’avvio di una specifica attività.

Tipologie di mutuo di scopo

Il mutuo di scopo viene considerato nullo nel momento in cui l’utilizzo della somma di denaro viene impiegato per una finalità differente da quella concordata come per esempio l’estinzione di un debito passato o in corso con la banca.

Quante tipologie di mutuo di scopo esistono?
1) Il mutuo di scopo legale il cui obiettivo da raggiungere viene stabilito dalla legge, come per esempio le leggi incentivo e le leggi di credito agevolato che impongono tassativamente che scopo raggiungere.
2) Il mutuo a scopo volontario, in cui il fine da realizzare viene stabilito privatamente in modo autonomo da ambedue le parti, mutuatario e mutuante.

Qual è la differenza tra mutuo di scopo e mutuo ordinario?

Il mutuo di scopo è a tutti gli effetti un mutuo e, come per tutti i mutui, il mutuatario deve restituire la somma prestata alla banca con i relativi interessi. La differenza con il mutuo ordinario risiede nella struttura: mentre l’ordinario -o ipotecario- prevede l’accensione di un’ipoteca come garanzia e può essere utilizzato per diverse finalità, come liquidità aggiuntiva o per acquisto seconda casa, il mutuo di scopo viene concesso solo per portare a termine un determinato obiettivo.

Qual è la differenza tra mutuo di scopo e mutuo fondiario?

Molto interessante è la differenza tra mutuo di scopo e fondiario, che viene spesso confusa. Il mutuo fondiario prevede un’ipoteca di primo grado sull’immobile da acquistare e viene erogato solo per l’acquisto della prima casa o per la sua ristrutturazione. Il mutuo di scopo invece può essere erogato anche per l’avvio di attività. Un’altra caratteristica del mutuo fondiario è il fatto che si tratta di un mutuo sicuramente più vantaggioso economicamente ma che si limita solo alla prima casa. Inoltre con il mutuo fondiario la banca non eroga il 100% della somma investita per l’immobile ma solo l’80% del suo valore. Nel caso in cui si volesse richiedere una copertura totale di denaro, è necessario richiedere un mutuo ipotecario.

Amo il cibo in tutte le sue pietanze e da buona napoletana, adoro il sole e il mare. Il mio mantra è che la vita è come un eco, se non ti piace quello che ti rimanda, devi cambiare il messaggio che invii. Scrivo di mutui per aiutare le persone a trovare le informazioni che cercano.

Ancora nessun voto.

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
open house milano
News

Open House Milano 2018: i 5 posti da visitare

Articolo successivo
Mutui in calo
News

Mutui in calo ma Sardegna e Basilicata confermano le parole della BCE

Right Menu Icon