Borsa italiana

Borsa italiana: attrazione sconosciuta

Sempre più italiani sono attratti dalla borsa italiana, ma la conoscenza degli strumenti finanziari non è cresciuta, negli ultimi anni, quanto la volontà di investirci. Questo è quanto emerso dal rapporto Consob-Eurisko sulle scelte di investimento delle famiglie italiane. Più investimenti, minori conoscenze Molti risparmiatori manifestano la volontà di investire del denaro nel mercato borsistico, […]

Sempre più italiani sono attratti dalla borsa italiana, ma la conoscenza degli strumenti finanziari non è cresciuta, negli ultimi anni, quanto la volontà di investirci. Questo è quanto emerso dal rapporto Consob-Eurisko sulle scelte di investimento delle famiglie italiane.

Più investimenti, minori conoscenze

Molti risparmiatori manifestano la volontà di investire del denaro nel mercato borsistico, anche estero talvolta ma, per la maggior parte di loro, le conoscenze non sono sufficiente a tenerli al riparo da errori grossolani, pagati, è il caso di dirlo, a caro prezzo. Inoltre, ciò che più fa riflettere di questa indagine, è la discrepanza tra percezione della realtà e realtà stessa: gli italiani hanno un’idea positiva delle loro competenze economiche, ma le loro conoscenze economiche, statistiche e matematiche sono su livelli piuttosto bassi. Sicuramente l’avvento di internet e le nuove piattaforme di trading “facilitate” (quelle che si basano ad esempio sulla compravendita di azioni binarie nell’arco temporale di pochi secondi) invogliano e non poco all’iscrizione: bonus di benvenuto e incrementali in base al primo deposito rappresentano un’occasione che molti non si fanno sfuggire. A conti fatti però, gli investitori finiscono per perdere tutto in poco tempo, additando la sfortuna del mercato ” che a volte va su e a volte va giù”. La realtà però è ben diversa: il mercato azionario è molto complesso, tant’è che nemmeno gli operatori stessi riescono a comprenderne appieno tutte le evoluzioni.

Ciò che lascia basiti è che a rimetterci di tutta questa scarsa conoscenza sono i risparmiatori stessi che, ci verrebbe da dire, deliberatamente e inconsciamente operano senza avere giusta cognizione di cosa stanno facendo. Basti pensare che circa il 60% di loro non sa definire correttamente i termini “inflazione”, “relazione rischio-rendimento” e “diversificazioni degli investimenti”: nozioni assolutamente base per poter pensare di investire, indipendentemente dalle proprie possibilità economiche.

Borsa italiana e non solo

Pare che questa voglia di investire nel mercato azionario sia però una tendenza che si estenda ben oltre al Belpaese: in Francia, un rapporto simile a quello della Consob, ha infatti documentato un aumento degli investimenti in borsa, a sfavore delle forme più tradizionali di risparmio (polizza vita, fondo pensione, conto corrente…). Il mondo finanziario è un mondo che può essere compreso, ed in parte previsto, solo con una conoscenza approfondita di una moltitudine di concetti che, al momento, molti degli investitori italiani non hanno. Il consiglio è quello di affidarsi a professionisti, in grado di farci comprendere almeno le nozioni basilari.

Come può incidere la borsa sui nostri mutui? Ne parliamo qui

Continua a leggere

Articolo precedente
energia gas
News

Energia Gas e Luce: le voci di spesa più frequenti degli italiani

Articolo successivo
voli last minute
News

Dove prenotare voli last minute: le migliori applicazioni

Right Menu Icon