Trema il sistema bancario cartelli illegali e collusione

Un nuovo, inaspettato e catastrofico terremoto scuote il sistema bancario: questa volta sono otto gli istituti coinvolti nello scandalo “cartelli illegali”: le otto Banche in questione, sono state accusate e sanzionate dalla Commissione Europea per aver manipolato Euribor è il parametro utilizzato nei mutui contratti nella Eurozona ed il Libor per i mutui in valuta […]

Un nuovo, inaspettato e catastrofico terremoto scuote il sistema bancario: questa volta sono otto gli istituti coinvolti nello scandalo “cartelli illegali”: le otto Banche in questione, sono state accusate e sanzionate dalla Commissione Europea per aver manipolato euribor/’ target=’_blank’>Euribor, Libor e Tibor con la costituzione di cartelli.

Gli istituti che dovranno pagare ben 1,7 miliardi di euro, questa la pena comminata dall’Antitrust UE, sono sei: la Deutsche Bank, la JP Morgan, Citigroup, RP Martin, Sociète Generale e RBS, le altre due la Barclays e la UBS sono state “graziate” per aver confessato l’esistenza di tali gravissime manipolazioni, beneficeranno dunque dell’immunità non incorrendo nel pagamento della pesante sanzione.

La manipolazione di tali tassi ha generato cartelli  del tutto illeciti, che, a loro volta, hanno governato non correttamente l’andamento di varie tipologie di prodotti finanziari, influenzando in maniera del tutto arbitraria i  parametri che regolano i rapporti interbancari, e, di consequenza, anche i tassi che generano l’importo delle rate di mutui  ipotecari.

euribor/’ target=’_blank’>Euribor è il parametro utilizzato nei mutui contratti nella Eurozona ed il Libor per i mutui in valuta diversa dal nostro euro, il coinvolgimento è dunque globale.

La manipolazione riguarda, inoltre, anche i tassi di interesse dei derivati denominati in euro e anche in yen giapponesi.

La notizia è davvero sconvolgente, se pensiamo  all’effetto domino che una tale operazione ha avuto sui mercati economici mondiali e tutte le conseguenze che scaturiranno da tale situazione.

Quello che risulta francamente sconcertante è  la collusione emersa tra gli istituti che noi comunemente riteniamo in costante concorrenza, lo ha dichiarato il Commissario Europeo, Jaquin Almunia, che, ha annunciato la sanzione comminata alle banche coinvolte in tale scandalo.

E mentre si chiude uno scandalo all’orizzonte se ne profila, minaccioso, un altro:  secondo la Sueddeutsche Zeitung, le autorità di vigilanza finanziaria di diversi Paesi europei, asiatici e degli Usa si sta indagando su istituti di credito sospettati di aver manipolato il corso valutario, tale alterazione illecita delle valute avrebbe recato danno  a tutti coloro che hanno cambiato moneta, dalle grandi multinazionali al singolo privato.

 

E noi, cosa possiamo fare? Nulla, assistere, inermi e impotenti e subirne le inevitabili conseguenza…

 

Simona Castaldo

Consulente MutuiperlaCasa

Continua a leggere

Articolo precedente

E’ possibile richiedere il mutuo in agenzia immobiliare?

Articolo successivo

Hello Bank lancia la banca online. Ecco la gamma mutui

Right Menu Icon