preventivo mutuo prima casa

Preventivo mutuo prima casa: novità 2017

Il 2016 è terminato ed è tempo di fare un bilancio in merito alla richiesta di mutui. Nel corso dell’anno passato abbiamo assistito ad una vera crescita nel mondo dei mutui e finalmente l’economia si è smossa dopo anni di crisi. L’istat infatti segnala un trend positivo nella richiesta di nuovi mutui o surroghe, giungendo ad […]

Il 2016 è terminato ed è tempo di fare un bilancio in merito alla richiesta di mutui. Nel corso dell’anno passato abbiamo assistito ad una vera crescita nel mondo dei mutui e finalmente l’economia si è smossa dopo anni di crisi. L’istat infatti segnala un trend positivo nella richiesta di nuovi mutui o surroghe, giungendo ad un picco del +21.3% nell’ultimo mese (dicembre) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
La causa potrebbe esser imputabile all’abbassamento dei tassi applicati alla richiesta del mutuo. Infatti, mai come nel 2016 il preventivo mutuo prima casa è stato così vantaggioso. È emerso, inoltre, che è salito anche l’importo medio richiesto per comprare casa, aumento che non si verificava dal 2010 quando la richiesta superava i 130.000 euro. Tuttavia, la maggior parte degli acquirenti, richiede un finanziamento inferiore ai 150.000 euro per il preventivo mutuo prima casa.

Preventivo mutuo prima casa: agevolazioni

Se il 2016 è stato un anno di ripresa, il 2017 inizia ancora meglio con il Bonus Prima Casa 2017.
Il bonus prevede, infatti, diverse agevolazioni:
– riduzione dell’Iva dal 21% al 4%, per tutti coloro che acquistano la casa direttamente dall’impresa costruttrice. Inoltre l’imposta catastale risulta fissa a 200 euro;
– riduzione dell’imposta di registro fino al 2%;
– detrazione Irpef del 19% se l’acquisto della casa avviene tramite agenzia immobiliare;
– possibilità di usufruire del credito d’imposta per coloro che vendono e riacquistano casa entro un anno. In questo caso, l’imposta da pagare verrà sostituita da quella già pagata per l’acquisto dell’abitazione precedente.

Ma quali sono i requisiti per poter usufruire di queste agevolazioni?
Il Bonus Prima Casa è destinato a tutti i privati a patto che questi:
– non richiedano il bonus per case di lusso;
– non posseggano ulteriori abitazioni per le quali è stata fatta richiesta di altre agevolazioni;
– siano residenti nel Comune in cui acquistano casa e dimostrino che la sede di lavoro si trovi nello stesso Comune in cui hanno intenzione di fare l’acquisto;
– non posseggano ulteriori proprietà nel Comune in cui si è intenzionati ad acquistare casa.

Calcolo online del preventivo mutuo prima casa

Se prima di acquistare casa vuoi verificare quale sia il miglior preventivo, basta consultare uno dei tanti siti online di comparazione mutui. Inserendo semplicemente alcune informazioni, tra cui importo desiderato del mutuo, il tipo di tasso, la finalità del mutuo, la provincia e il valore dell’immobile, con pochi click potrai subito confrontare i migliori preventivi.

Continua a leggere

Articolo precedente
mutuo online
News

Mutuo online ristrutturazione: calcola i costi per la tua casa

Articolo successivo
Mutuo consolidamento debiti
News

Mutuo consolidamento debiti: ecco alcune proposte

Right Menu Icon