mutuo on line surroga

Mutuo on line surroga: quanto paga di più chi non l’ha chiesta?

Il 2016 ha confermato il trend positivo per domande di mutuo on line e surroga. I comparatori di preventivi hanno infatti premiato le proposte delle banche online come quelle più convenienti mentre il periodo storico, con interessi particolarmente bassi, ha spinto chi aveva già un mutuo a guardarsi intorno chiedendone la portabilità (sia da banche […]

Il 2016 ha confermato il trend positivo per domande di mutuo on line e surroga. I comparatori di preventivi hanno infatti premiato le proposte delle banche online come quelle più convenienti mentre il periodo storico, con interessi particolarmente bassi, ha spinto chi aveva già un mutuo a guardarsi intorno chiedendone la portabilità (sia da banche fisiche verso intermediari online che da un sito all’’altro). Chiedere un mutuo on line (surroga o nuovo) si è dimostrata sempre una mossa vincente?
Pare proprio di si, a patto di scegliere bene ovviamente. Per capirlo guardiamo il fenomeno dalla direzione opposta, analizzando la rata dei vecchi mutui per capire quanto sta pagando di più chi, per pigrizia o per disinformazione, non ha richiesto la portabilità del mutuo. I dati sono quelli forniti dalla relazione annuale di Bankitalia.

Mutuo on line surroga: nella prima fase ha avvantaggiato i redditi alti

L’’analisi di Bankitalia offre un punto di vista interessante dimostrando come, soprattutto nella fase iniziale, la surroga dei mutui ha avvantaggiato solo un numero ristretto di mutuatari, ben al di sotto di quelle che sarebbero state le potenzialità di un simile strumento. La ragione è facilmente spiegabile ed è connessa ad una maggiore educazione finanziaria. Un fenomeno che non stupisce e che, a quanto pare, non riguarda solo il nostro Paese.

Mutuo on line surroga: quanto ha pagato di più chi non l’’ha chiesta

Facendo sempre riferimento ai dati di Bankitalia è possibile fare una stima di quanto ha perso chi non ha richiesto la portabilità del mutuo approfittando della tendenza al ribasso dei tassi di interesse. In media, per la metà dei mutuatari considerati si parla di almeno un punto percentuale rispetto ai nuovi mutui.

Per chi vuole risparmiare sui mutui i consigli sono quindi essenzialmente due:
– guardare ai mutui online, anche mettendo a confronto i preventivi di diverse banche mediante siti comparatori;
– considerare l’’idea della surroga del mutuo qualora si abbia già un finanziamento in corso.

Continua a leggere

Articolo precedente
arredare casa
News

Quanto costa arredare casa? Agevolazioni e preventivi

Articolo successivo
mutuo di liquidità
News

Mutuo di liquidità: differenze con il prestito vitalizio

Right Menu Icon