Mutuo e Bce: tasso variabile o tasso fisso?

Tutti si sono posti la domanda, è meglio un mutuo a tasso fisso o uno a tasso variabile?   E dopo la notizia dell’ aumento del tasso Bce sui mutui da parte della Bce, porsi questa domanda è quasi un obbligo.   E’ inutile cercare indovinare il futuro dei tassi variabile, fisso e tasso Bce, […]

Tutti si sono posti la domanda, è meglio un mutuo a tasso fisso o uno a tasso variabile?

 

E dopo la notizia dell’ aumento del tasso Bce sui mutui da parte della Bce, porsi questa domanda è quasi un obbligo.

 

E’ inutile cercare indovinare il futuro dei tassi variabile, fisso e tasso Bce, perché gli andamenti sul mutuo sono incerti.

 

L` esperienza però può aiutarci, infatti quando un mutuo a tasso fisso si aggira intorno al 5% è meglio non farsi scappare l’ occasione.

Viceversa, quando un mutuo a tasso fisso sta per superare il 5%, è meglio dare un’ occhiata ad un mutuo variabile.

 

Ora con questo cambiamento del tasso Bce, cosa comporta questo aumento dello 0,25% sulla rata del mutuo?

 

Nel breve periodo significa un aumento della rata a tasso variabile di circa 20 euro su un mutuo da 100.000 euro in 20 anni. Per quanto riguarda il lungo periodo invece, si prevedono degli incrementi.

 

La situazione lascia ipotizzare almeno altri 2 aumenti dello 0,25% sul tasso Bce nel corso del 2011, per poi continuare nel 2012.

 

L` euribor/’ target=’_blank’>Euribor crescerà gradualmente in previsione di questi aumenti. In sostanza, questo significa che su un mutuo di 100.000 euro in 20, l’ aumento della rata sarà tra i 20 e i 50 euro in più al mese.

 

Per chi ha già stipulato un mutuo a tasso variabile, è meglio che calcoli le prossime rate future in modo da non avere sorprese e di avere la possibilità di pagarle.

 

Se così non fosse, vi sono due alternative.

Passare ad un fisso in quanto ci sono banche che offrono tassi ancora bassi (4,75% ) e convenienti., o ad un variabile con il cap.

Scegliendo il tasso fisso si pagherà di più, ma almeno si avrà la certezza che in futuro le rate saranno sostenibili.

 

Continua a leggere

Articolo precedente

Novità  mutui: Ecco il Mutuo Liquidità

Articolo successivo

Tasso variabile: conviene con aumento rata mutuo

Right Menu Icon