mutuo acquisto casa

Mutuo acquisto casa 2016: sostegno e agevolazioni per far fronte alle rate

La domanda di mutuo acquisto casa nel 2016 è stata spinta non solo dall’abbassamento dei tassi deciso dalla Banca Centrale Europea ma anche da alcune misure varate dal governo e che mirano ad aiutare le famiglie in difficoltà con il pagamento puntuale della rata. Molto si è detto infatti del decreto mutui che ha introdotto […]

La domanda di mutuo acquisto casa nel 2016 è stata spinta non solo dall’abbassamento dei tassi deciso dalla Banca Centrale Europea ma anche da alcune misure varate dal governo e che mirano ad aiutare le famiglie in difficoltà con il pagamento puntuale della rata.

Molto si è detto infatti del decreto mutui che ha introdotto la clausola di espropriazione facoltativa dopo 18 rate, anche non consecutive, non pagate. Premesso che l’eventuale inserimento di questa condizione, pur tutelando indubbiamente la banca, ha dei risvolti positivi anche per il mutuatario (che con la vendita si libera del debito anche in caso di importo ottenuto inferiore al capitale residuo), va anche sottolineato per completezza di informazione che nell’ultima Legge di Stabilità ci sono misure volte ad evitare conseguenze del mancato pagamento se non imputabile al mutuatario. Vediamo insieme quali sono gli strumenti messi a disposizione.

Saldo mutuo acquisto casa 2016: agevolazioni nella Legge di Stabilità

La Legge di Stabilità 2016 prevede agevolazioni a sostegno di chi ha difficoltà con il pagamento delle rate che vanno dal leasing immobiliare ai bonus fiscali per le ristrutturazioni e le riqualificazioni energetiche passando per il bonus mobili under 35 anni per le giovani coppie e le spese per l’arredamento dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Mutuo acquisto casa: Fondo di garanzia e accordo Abi

Da gennaio 2015 è diventato operativo il Fondo di garanzia prima casa attraverso il quale lo Stato mette a disposizione una controgaranzia pari al 50% del capitale per i mutui acquisto prima casa (di importo massimo fino a 250 mila euro).

Tra i provvedimenti varati con lo scopo di spingere la ripresa del mercato immobiliare vanno segnalati anche:

– il Fondo di solidarietà, gestito anch’esso da Consap, che prevede la possibilità di sospendere fino a 18 mesi il pagamento delle rate dei mutui prima casa, per i clienti che versano in temporanea difficoltà;

– l’accordo tra Abi e associazioni dei consumatori che ha concesso una moratoria sino a 12 mesi del pagamento delle rate in caso di eventi gravi e non imputabili al mutuatario come ad esempio la sospensione del lavoro o la riduzione dell’orario.

Continua a leggere

Articolo precedente
bonus riqualificazione energetica
News

Bonus riqualificazione energetica edifici: verso il rimborso immediato?

Articolo successivo
valore immobile
News

Valore immobile: un Pokemon in casa fa vendere a prezzi più alti?

Right Menu Icon