miglior mutuo online

Miglior mutuo online: simulazione preventivo per categorie di richiedenti

Qual è il miglior mutuo online? Questa è la domanda a cui cerca di rispondere chi si rivolge ai siti di comparazione preventivi. La risposta in apparenza è semplice: il miglior mutuo online è quello che propone la rata più bassa. Ma le cose si complicano e si personalizza la domanda, ovvero ci si chiede: […]

Qual è il miglior mutuo online? Questa è la domanda a cui cerca di rispondere chi si rivolge ai siti di comparazione preventivi. La risposta in apparenza è semplice: il miglior mutuo online è quello che propone la rata più bassa. Ma le cose si complicano e si personalizza la domanda, ovvero ci si chiede: qual è il miglior mutuo online non in assoluto ma per quello che è il rapporto tra il mio reddito e la cifra di cui ho bisogno? In altri termini: qual è il finanziamento che mi garantisce una rata sostenibile? In questo caso entrano in gioco tutta una serie di fattori da considerare (che corrispondono poi alle informazioni richieste dalla banca) e che possono incidere sul preventivo finale.

Miglior mutuo online, come ottenere un preventivo personalizzato

Le prime informazioni che la banca, online o fisica indifferentemente, richiede, riguardano l’anagrafica del cliente e le sue esigenze:

• età e stato civile;
• reddito e busta paga;
• propensione o avversione al rischio.

Altrettanto importanti sono le informazioni relative all’immobile che si intende comprare.
Impostate queste informazioni, il sito di comparazione preventivi sarà in grado di visualizzare diverse proposte degli istituti di credito più noti.

Come scegliere il miglior mutuo online su misura

La scelta finale sarà ovviamente personale: tuttavia è possibile ipotizzare dei casi tipo (con relativi identikit dei richiedenti) che ci permettono di capire su quale mutuo ci si dovrebbe teoricamente orientare sulla base dell’età e del reddito.

Single under 30 con reddito 1200 euro al mese (valore immobile € 155.000): qual è il mutuo migliore online per un giovane che vuole destinare i primi risparmi all’acquisto di casa? Di norma, se il potenziale cliente in questione, ha aspettative di crescita professionale (e salariale), gli esperti consigliano il tasso variabile;

Coppia 35 anni senza figli con reddito complessivo 2600 euro al mese (valore immobile € 250.000): probabilmente l’esigenza primaria, in vista dell’arrivo di un figlio, sarà quella di poter contare in futuro su una rata certa. In questo caso quindi la soluzione migliore potrebbe essere quella di un mutuo a tasso misto;

Coppia 40 anni con figli e reddito complessivo 3300 euro al mese (valore immobile € 280.000): una famiglia avrà bisogno di una casa più grande in cui vivere ma al tempo stesso avrà necessità di mantenere bassa la rata senza rischiare oscillazioni eccessive verso l’alto. In questa condizione di partenza le opzioni più convenienti sulla carta sono il mutuo a tasso fisso o quello a tasso variabile con cap;

Coppia di pensionati con reddito di circa 2000 euro al mese: di norma il miglior mutuo è quello a tasso fisso che dia certezza per tutta la durata del mutuo (di norma non più di 15 anni comunque per via dei limiti anagrafici).

Continua a leggere

Articolo precedente
mutuo online 100
News

Mutuo online 100: anche chi non ha liquidità vuole (e può) comprare casa

Articolo successivo
confronta mutui online
News

Confronta mutui online: è il momento d’oro del tasso fisso?

Right Menu Icon