Le Banche straniere che operano in Italia

La concorrenza, si sa, è un bene quando spinge i soggetti coinvolti in un mercato simile a proporre prodotti e servizi sempre migliori e convenienti. In Italia operano diverse Banche straniere che vogliamo aiutarvi a conoscere: ecco chi sono, una loro breve presentazione e come trovarle. Poiché la ricerca di una Banca affidabile, che soddisfi i […]

La concorrenza, si sa, è un bene quando spinge i soggetti coinvolti in un mercato simile a proporre prodotti e servizi sempre migliori e convenienti. In Italia operano diverse Banche straniere che vogliamo aiutarvi a conoscere: ecco chi sono, una loro breve presentazione e come trovarle.
Poiché la ricerca di una Banca affidabile, che soddisfi i bisogni dei consumatori e che proponga i prodotti giusti, sia proficua vi guidiamo alla scoperta della Banche Estere presenti in Italia: ecco quali sono e come raggiungere facilmente tutte le info sulle loro offerte.
Barclays Bank: tra la Banche estere è tra quelle presenti da maggior tempo in Italia. L’Istituto è Britannico, ed ha alle spalle una storia molto antica. In Italia, dopo aver acquisito il controllo della Banca Woolwich, sempre una banca Inglese, da specialista mutui, adesso ha l’obiettivo di promuovere prodotti e servizi per tutte le esigenze rivolte ai privati e alle imprese (dai mutui e prestiti fino ai conti correnti, carte e prodotti per l’investimento).
Credit Suisse: l’Istituto svizzero è legato alla formula del private banking (la banca per i ricchi) con cui segue molto da vicino i propri clienti per tutto quello che riguarda la gestione del credito, la gestione di fondi, gli strumenti per l’investimento. Molto interessante è la “banca telefonica” con cui il Credit Suisse permette ai propri clienti di accedere ai loro conti sempre e ovunque.
ING Direct: negli ultimi 10 anni è divenuta una delle banche estere più attive e presenti sul web e con il suo claim della famosa zucca arancione, non tutti pensano alle sue origini “Olandesi”. L’Istituto, legato soprattutto all’immagine del “Conto e  Mutuo Arancio” propone una vasta gamma di servizi e prodotti tra cui ricordiamo anche i mutui e i servizi per l’investimento. Da qualche anno, ha aperto qualche filiale arancione nelle principali provincie italiane, per poter essere raggiungibile anche fisicamente e non solo online.
Deutsche Bank: presente in Italia da oltre trent’anni l’Istituto conosce bene la clientela italiana per cui sviluppa una gamma di prodotti e servizi specifici. Negli ultimi anni, ha stipulato un accordo con BancoPosta per il collocamento dei mutui, e questo ha dato alla banca tedesca la possibilità di raggiungere tanti clienti, avendo una rete di filiale limitata ad alcune regioni. Il sito web dell’Istituto è molto descrittivo dei prodotti e servizi: servizi per i privati e la gestione del credito, servizi di private banking, servizi per il Business.   
Santander Bank: banca di origini spagnole, presente in Italia con una sua filosofia che è quella della massima soddisfazione dei bisogni della clientela. In Italia non offre tutta la gamma di prodotti che ha in Spagna e Gran Bretagna, ma si limita solo ai prestiti personali, carte revolving e ai conti di deposito.
 
Loredana Aprile

Continua a leggere

Articolo precedente

Mutui e pignoramenti, quando la casa è a rischio

Articolo successivo

Le perizie sui mutui saranno più trasparenti

Right Menu Icon