Ipoteca immobiliare: flessione sui mutui

L`ipoteca immoniliare ha creato una flessione sui mutui.   L` Istat evidenzia che nell`ultimo trimestre del 2010 si e` verificata una flessione nella stipula di mutui dell` 1,9% rispetto all`ultimo trimestre del 2009.   Le sottolinea che nell`ultimo trimestre del 2010 sono stati stipulati 182.251 mutui, di cui 59,4% con formazione di ipoteca immobiliare e […]

L`ipoteca immoniliare ha creato una flessione sui mutui.

 

L` Istat evidenzia che nell`ultimo trimestre del 2010 si e` verificata una flessione nella stipula di mutui dell` 1,9% rispetto all`ultimo trimestre del 2009.

 

Le sottolinea che nell`ultimo trimestre del 2010 sono stati stipulati 182.251 mutui, di cui 59,4% con formazione di ipoteca immobiliare e il 40,6% senza formare ipoteca immobiliare.

 

Soprattutto i mutui con costituzione di ipoteca immobiliare presentano una flessione dell`1,7%, mentre quelli senza ipoteca immobiliare del 2,2%. Questi dati segnano un fermo della ripresa dei mutui prima casa iniziata negli ultimi tre mesi del 2009 e proseguita fino al  2010.

 

Complessivamente, nei primi nove mesi del 2010 sono stati concessi 572.833 mutui prima casacontro i 546.562 con stipula nello stesso periodo del 2009, con un aumento  +4,9%.

 

Nell`ultimo trimestre del 2010 i mutui prima casa senza ipoteca immobiliare registrano una variazione tendenziale positiva (+0,7%) soltanto al Centro-Italia ; mentre si assiste ad un calo sensibilmente superiore alla media nazionale nel Nord per i mutui prima casa con ipoteca immobiliare (-6,9%) e di poco superiore nelle Isole del Sud per l` ipoteca immobiliare (-2,5%). Valori negativi meno accentuati vi sono, invece, nel Nord-Ovest (-0,9%) e nel Sud (-1,5%).

 

Infine, per i mutui prima casa con ipoteca immobiliare, la flessione tendenziale risulta maggiore alla media: nelle Isole (-5,4%), nel Nord-est (-5,1%) e nel Sud (-3,5%); inferiore al Centro (-0,6%); solo il Nord-ovest si caratterizza per una variazione tendenziale positiva, pari al +2,3%. 

Continua a leggere

Articolo precedente

Mutuo: come scegliere il più giusto?

Articolo successivo

Mutuo: sostituzione o surroga?

Right Menu Icon