Consolidamento debiti

Consolidamento debiti: una prova di affidabilità

Con la possibilità di comprare tutto a rate la pratica del consolidamento debiti ha visto aumentare la sua richiesta. Complice anche la situazione di crisi e la lenta ripresa, sono molti gli italiani che si trovano diversi finanziamenti a pesare, e non poco, sullo stipendio. La possibilità quindi di accorpare tutti i pagamenti in uno unico […]

Con la possibilità di comprare tutto a rate la pratica del consolidamento debiti ha visto aumentare la sua richiesta. Complice anche la situazione di crisi e la lenta ripresa, sono molti gli italiani che si trovano diversi finanziamenti a pesare, e non poco, sullo stipendio. La possibilità quindi di accorpare tutti i pagamenti in uno unico può rappresentare quindi una soluzione valida per non essere sommersi dai debiti.

Quando conviene il consolidamento debiti?

Possiamo citare il più importante di tutti: la possibilità di pagare una sola rata per tutti i finanziamenti. Eviteremo così di perderci nel calendario dei pagamenti ed inoltre riusciremo ad avere una rata che non sarà la somma aritmetica di tutte le rate dei singoli finanziamenti, ma sarà una rata di importo inferiore. Questo consente di gravare meno nel bilancio familiare e di dare un po’ di respiro nei momenti più critici. Si eviterà inoltre di incorrere in penali per il mancato pagamento delle rate o, peggio, al pignoramento del bene o dei beni. La logica conseguenza ci permetterà inoltre di preservare la nostra “vita creditizia” agli occhi delle banche: sarà più facile pagare la rata e non si correrà il rischio di saltare pagamenti, evitando di essere considerati cattivi pagatori.

Gli svantaggi del consolidamento

In valore assoluto l’ammontare della rata mensile consolidata sarà minore della somma dei singoli finanziamenti, ma da un punto di visto economico può non essere la scelta migliore. Meglio evitare o, se è possibile, valutare altre soluzioni. Accorpare più finanziamenti significa aprire una nuova pratica, con tutti i costi di gestione connessi. Ci sarà inoltre un aumento del piano di ammortamento, ergo aumenterà il periodo necessario per estinguere il debito: questa è la logica conseguenza del ripagare lo stesso importo ma con una rata mensile inferiore. Il risultato è un aumento degli interessi che verranno pagati nel periodo: a conti fatti avremo contratto debiti con tassi di interesse molto elevati.

Il consiglio di MutuiperlaCasa.com

Per ottenere il consolidamento debiti è inoltre necessario che la richiesta avvenga prima che si verifichi  il non pagamento di una rata. In questo modo si dimostrerà all’istituto creditizio la propria affidabilità come pagatori, evitando così problemi. E’ quindi essenziale saper valutare correttamente quando si sta per arrivare al punto in cui non si riesce ad adempiere ai propri oneri: richiedere il consolidamento debiti a pagamento insoluto ci preclude questa possibilità. Il nostro consiglio è quindi quello di richiedere un consolidamento debiti nel caso in cui non ci siano altre strade percorribili.

Inoltre l’idea è quello di valutare attentamente ogni singolo acquisto che si decide di rateizzare: saper prevedere la conseguenza di un nuovo acquisto sullo stipendio è essenziale per non fare il passo più lungo della gamba.

Prevenire è meglio che curare…

Continua a leggere

Articolo precedente
vacanze last minute
News

Vacanze last minute: pronti, partenza…Via!

Articolo successivo
Mutui online
News

Mutui online: differenze e similitudini

Right Menu Icon