casa vacanza

Casa vacanza: guida all’’affitto stagionale in regola

La casa vacanza è una formula di alloggio per il periodo estivo sempre più gettonata. In questa categoria rientrano non solo le seconde case che i proprietari possiedono ad uso personale (appartamenti al mare, baite in montagna, rustici in paese etc) ma anche gli affitti stagionali e, quindi, gli immobili acquistati ad uso investimento. Per […]

La casa vacanza è una formula di alloggio per il periodo estivo sempre più gettonata. In questa categoria rientrano non solo le seconde case che i proprietari possiedono ad uso personale (appartamenti al mare, baite in montagna, rustici in paese etc) ma anche gli affitti stagionali e, quindi, gli immobili acquistati ad uso investimento.

Per questa seconda categoria vediamo meglio quali distinzioni vanno fatte e quali sono gli adempimenti fiscali per essere in regola.

Casa vacanza in affitto: i tipi di locazione turistica

La classificazione delle case vacanze viene fatta nella legge 17 maggio 1983, n. 217. Tuttavia è sempre bene controllare anche la normativa locale che può variare di Comune in Comune in merito a requisiti, limiti, formalità etc.

In linea generale a fare la differenza a livello di formalità richieste è la durata del contratto e lo spartiacque è fissato a trenta giorni.

contratti di locazione turistica superiori a questa durata infatti vanno registrati tramite modello RLI e prevedono il pagamento dell’imposta di registro con F24 (in caso non sia prevista l’opzione cedolare secca).

Per affitti occasionali inferiori ai 30 giorni invece i canoni percepiti dalla locazione turistica vanno semplicemente inseriti nel quadro RL del modello e non vige obbligo di registrazione. In questa categoria rientrano ad esempio gli affitti settimanali, tipici di alcune case vacanze che spesso limitano la possibilità di prenotazione da sabato a sabato ad esempio. Ma esiste un limite di durata minimo per un affitto breve tra privati in ambito non imprenditoriale?

Casa vacanza: regole per affitti giornalieri

La sharing economy applicata al mondo degli alloggi ha lanciato una tendenza molto attuale: quella degli affitti giornalieri, in formula week end o per pochi giorni. Chi possiede una casa in una località di vacanza può affittarla anche per singole notti senza essere un B&b registrato? Ci sono piattaforme online che permettono di farlo anche se la normativa su questo punto è piuttosto lacunosa e richiede sicuramente un intervento. Dal punto di vista fiscale la condizione è la stessa sopra descritta per gli affitti di durata inferiore ai trenta giorni.

Investire in una seconda casa da affittare conviene?

Queste nuove possibilità di investimento, unitamente ad una fase particolarmente positiva per il settore dei mutui, stanno dando un input nuovo al mercato delle seconde case, fino a poco tempo quasi del tutto affossato dalle tasse sugli immobili. I segnali di ripresa stanno generando un circolo virtuoso che ha come effetto finale anche quello di rendere la vacanza uno svago accessibile anche a chi viaggia con budget limitato visto che gli appartamenti vacanza sono di norma più economici degli hotel.

Continua a leggere

Articolo precedente
surroga mutuo liquidita
News

Surroga mutuo liquidità, boom di richieste: ecco perché

Articolo successivo
mutuo surroga più liquidità
News

Mutuo surroga più liquidità: come aggiungere un prestito

Right Menu Icon