Assicurazione mutuo

Assicurazione mutuo: per tutelare banche e consumatori

L’assicurazione mutuo è una forma di tutela che il mutuatario richiede in caso di accensione di un mutuo. Ecco che cos’è, come funziona e quando conviene richiederla.

Quando si decide di accendere un mutuo è importante tener conto di alcuni impedimenti che potrebbero implicare il pagamento di tutte le rate. Tra questi può esserci la perdita del lavoro o l’arrivo di calamità naturali -per abitazioni costruite in zone a forte rischio sismico- oppure l’invalidità permanente fino ad arrivare alla morte dell’intestatario.

Questo non rappresenta solo un rischio per chi è a carico del mutuo, che quindi lascerebbe il debito da pagare ai parenti stretti, ma anche per le banche che concedono il finanziamento le quali, in caso di avvenimenti come quelli descritti sopra, potrebbero non ricevere più la rata di denaro prestata.

Polizza mutuo: che cos’è e come funziona?

Per questo motivo esistono le polizze mutuo, definite generalmente CPI (Credit Protection Insurance), ossia delle assicurazioni aggiuntive in caso di stipulazione di nuovo mutuo o mutuo ipotecario in corso. In questo modo, dalla parte del consumatore, sono tutelati i familiari e le persone vicine a chi ha richiesto il mutuo e, dalla parte delle banche, è una garanzia per ricevere nuovamente il denaro finanziato.

L’assicurazione mutuo è una vera e propria polizza assicurativa che richiede il pagamento di una somma di denaro, da versare periodicamente oppure in anticipo in una soluzione unica, e che impegna la compagnia assicuratrice a corrispondere un indennizzo nel caso si verifichino gli eventi assicurati.

In questo modo, infatti, la compagnia ha l’obbligo di restituire il denaro non goduto, secondo quanto previsto dal Regolamento dell’Ivass (Istituto di Vigilanza sulle assicurazioni), cioè una somma da utilizzare per estinguere il mutuo in caso di invalidità del mutuatario.

Come richiedere l’assicurazione mutuo

Questo tipo di assicurazione è consigliato soprattutto a chi ha figli a carico e può essere sottoscritta da tutti coloro che stanno per stipulare un mutuo o chi ha già un mutuo a carico e vuole garantirsi un’ulteriore protezione. Inoltre tra i requisiti, è necessario essere residenti in Italia, sia il consumatore che la Banca che eventualmente l’intermediario finanziario, e avere un’età compresa tra i 18 e i 70 anni. La durata della polizza coincide con i tempi di estinzione del pagamento e varia da un minimo di 5 anni a un massimo di 30 anni.

Si tratta di un tipo di assicurazione non obbligatoria ma, per alcuni istituti bancari, è diventata una sorta di requisito per l’erogazione del finanziamento: in questi casi è la banca che chiede al mutuatario di sottoscrivere una polizza per tutelarsi da eventuali incapacità di rimborso.

Quanto costa sottoscrivere un’assicurazione sul mutuo?

Il costo di questo tipo di polizza varia a seconda dell’importo erogato e delle condizioni imposte dalla banca scelta per il finanziamento. Solitamente i prezzi vanno dal 2% fino a 10-12% della somma finanziata: una semplice protezione vita, la più diffusa, non supera il 2% mentre un pacchetto standard più completo arriva al 7%. Il tipo di polizza, e quindi il prezzo, dipende chiaramente dalla situazione familiare.

Bisogna distinguere tra polizze collettive, richieste dal 90% del mercato, e polizze individuali. Le prime sono standard e il contraente non è il mutuatario ma il partner assicurativo a cui si appoggia la banca che, in questo modo, spalma il rischio su molti beneficiari e offre soluzioni più vantaggiose e accessibili. Ad esempio, in caso di morte del beneficiario, l’accordo collettivo ha lo stesso costo a prescindere dall’età del mutuatario, mentre in accordo individuale il premio sale con l’età.

La polizza individuale è consigliata per chi ha già una polizza sulla vita in corso oppure a due coniugi entrambi intestatari del mutuo, con condizioni lavorative diverse. Importante è anche valutare, in caso morte, se è incluso solo l’infortunio o anche la malattia oppure, nel caso di perdita d’impiego, trovare un prodotto che garantisca una copertura di più di 12 mensilità.

Da sempre appassionata di scrittura e alla continua ricerca di storie da raccontare. Mi affaccio al mondo dei mutui, argomento non sempre di facile comprensione per tutti, per aiutare chi è alla ricerca di informazioni utili. Non posso vivere senza: musica, amici e wafer 🙂

4.5/5 (10)

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
previsione tassi 2018
News

Previsione tassi 2018: buone nuove all’orizzonte

Articolo successivo
Rimborso mutuo
News

Rimborso mutuo anticipato: quando e quanto conviene?

Right Menu Icon