In scadenza la promozione sui mutui di BNL Bnp Paribas

Prossima alla conclusione la campagna sui mutui “Diamo Credito al 2013” di BNL. L`istituto francese che da poco meno di un mese sta portando avanti offerte mutui veramente valide considerato il desolante contesto di mercato del momento, terminerà la sua offerta sul tasso il 15 Marzo 2013. Gli spread applicati ai prodotti mutuo offerti, infatti […]

Prossima alla conclusione la campagna sui mutui “Diamo Credito al 2013” di BNL. L`istituto francese che da poco meno di un mese sta portando avanti offerte mutui veramente valide considerato il desolante contesto di mercato del momento, terminerà la sua offerta sul tasso il 15 Marzo 2013. Gli spread applicati ai prodotti mutuo offerti, infatti risultano in estrema concorrenza anche con banche online come Ing Direct, Webank, Iwbank.

BNL insieme a CheBanca e Credem, sembrano infatti le uniche banche “fisiche” a poter effettivamente competere con le banche online tornate ad essere le prime in classifica dopo anni di reale competizione. Sul motore di ricerca di MutuiperlaCasa.com , l’offerta BNL, come tasso variabile offerto, appare spesso tra le primissime posizioni in classifica, perdendo un minimo di convenienza solo se si considera il Tasso Fisso che comprende un tasso finito leggermente superiore ai concorrenti.

Le caratteristiche tecniche dei prodotti mutuo sono riassunte nelle schede prodotto nelle tabelle di MutuiperlaCasa mentre, estrapolando le informazioni dal calcolatore online, gli spread della campagna valida fino al 15 marzo risultano essere molto vantaggiosi rispetto alla media di mercato soprattutto per i prodotto a tasso variabile per durate minime di ammortamento

-10 anni 2,80%

-15 anni 2,75%

-20 anni 2,85%

-25 anni 3,05%

-30 anni 3,20%

 

Come ci noterà dalle schede prodotto e nei preventivi online, il tasso variabile BNL prevede una forma di ammortamento alla francese a quote capitale “prefissate” (o “predeterminate”) alla stipula che comporta, in caso di probabile aumento dell` euribor, delle rate leggermente più alte di quelle che potremmo immaginarci utilizzando una formula standard di rate per i mutui.

Ma questo rischio vale per tutte le banche che erogano mutui a tassi variabili, che pur essendo molto convenienti in questo periodo, nascondono il possibile rialzo delle rate senza nessuna protezione.

Continua a leggere

Articolo precedente

Tassi Fissi rinegoziabili. Convengono di più

Articolo successivo

Lasciare il mutuo in eredità? Ecco come fare

Right Menu Icon