mutuo prima casa agevolazioni

Mutuo prima casa: agevolazioni o Tfr anticipato?

E’ l’impegno economico più importante della vita ma probabilmente anche il più difficile da sostenere: stiamo parlando ovviamente del mutuo prima casa, agevolazioni incluse. Quali sono e come usufruirne? Mutuo prima casa: agevolazioni previste Nel caso di accensione mutuo prima casa le agevolazioni includono l’imposta di registro agevolata al 2% (se si acquista l’immobile da […]

E’ l’impegno economico più importante della vita ma probabilmente anche il più difficile da sostenere: stiamo parlando ovviamente del mutuo prima casa, agevolazioni incluse. Quali sono e come usufruirne?

Mutuo prima casa: agevolazioni previste

Nel caso di accensione mutuo prima casa le agevolazioni includono l’imposta di registro agevolata al 2% (se si acquista l’immobile da privati) e del 4% (se si acquista invece da un costruttore).

Mutuo prima casa: agevolazioni o Tfr?

Un’altra strada percorribile è quella di richiedere un anticipo sul Tfr in busta paga per l’acquisto della prima casa per sé o per i figli (documentato con atto notarile). Questa via viene percorsa per evitare di chiedere il mutuo prima casa o per abbassarne l’importo. Ma conviene?

Vediamo prima di tutto i requisiti per il riconoscimento:

  • 8 anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro;
  • Importo non superiore al 70% della somma maturata fino al momento della richiesta;
  • Immobile adibito a prima casa.

Dal punto di vista della tassazione sul Tfr anticipato per l’acquisto prima casa, l’importo erogato, al netto dei redditi già assoggettati ad imposta, subisce una ritenuta a titolo di imposta del 23%.

Mutuo prima casa agevolazioni e Tfr: come scegliere

Se, in vista di un acquisto prima casa personale o per i figli, ci si sta chiedendo quale delle due soluzioni prima descritte per ottenere liquidità convenga di più, bisogna in conclusione mettere a confronto il tasso di rivalutazione del TFR con quello d’interesse medio dei mutui. Chiaramente la convenienza cambia a seconda del tipo di mutuo: in questo senso consultare un comparatore di preventivi aiuta ad avere una panoramica delle condizioni proposte dalle diverse banche. Statisticamente sono molto più numerose le persone che richiedono il mutuo per l’acquisto della prima casa rispetto a quelle che finanziano l’investimento immobiliare ricorrendo al Tfr anticipato in busta paga.

Continua a leggere

Articolo precedente
mutuo seconda casa
News

Mutuo seconda casa: ecco le città in cui investire nel mattone conviene di più

Articolo successivo
arredamento online
News

Arredamento online, tutela per ordini mai consegnati

Right Menu Icon