Consap mutui casa

Fondo garanzia mutui prima casa Consap: finanziamenti al 50% anche per giovani coppie

Anche per il 2019 è stato rifinanziato il Fondo garanzia mutui prima casa Consap per garantire le domande di accesso al credito di categorie con maggiore difficoltà.

Lo scorso 30 aprile 2019, con il Decreto legge Crescita, il governo ha rifinanziato il Fondo Garanzia mutui prima casa gestito dalla Consap (Concessionaria servizi assicurativi pubblici) in convenzione con ABI. Lo scopo è quello di agevolare l’accesso al credito di categorie con più difficoltà a fornire garanzie. Pensiamo, ad esempio, ai mutui per giovani coppie.

Come funziona il Fondo garanzia mutui prima casa Consap: finanziamenti al 50%

I beneficiari del Fondo di garanzia Consap possono ottenere mutui al 50% per l’acquisto di prima casa. In pratica il Fondo copre metà della quota capitale. Per molte giovani coppie questo può rappresentare la possibilità di comprare casa senza liquidità. Sappiamo infatti che, di norma, la banca copre fino all’80 del valore dell’immobile. I potenziali acquirenti che chiedono il mutuo, quindi, dovrebbero disporre del restante 20% non coperto dal loan to value più le spese accessorie extra (ad esempio il costo del notaio per il rogito). Accedendo al Fondo Garanzia Consap, di fatto, si può ottenere un mutuo al 100%. Ma chi può fare domanda?

Beneficiari Fondo Mutui Prima Casa Consap: chi può fare domanda

Come abbiamo visto lo scopo del Fondo è quello di fare accedere al credito le categorie solitamente svantaggiate dai requisiti imposti dalle banche. Il Fondo garanzia prima casa Consap, si rivolge in primis alle seguenti tipologie di clienti:
under 35 anni;
• giovani coppie (almeno uno dei due componenti deve avere meno di 35 anni);
• single con figli minori;
• conduttori di case popolari.

Per quanto riguarda invece il finanziamento e il tipo di immobile oggetto della compravendita, le condizioni da rispettare sono le seguenti:
• l’importo del mutuo non può superare i 250 mila euro;
• il richiedente non può avere ulteriore proprietà di immobili ad uso abitativo, a meno che non siano stati ereditati;
• l’immobile può essere di qualsiasi metratura (non ci sono limiti di grandezza) ma si deve trovare su territorio italiano e non deve essere di lusso (restano escluse quindi le categorie catastali A1, A8 e A9).

Sebbene si parli spesso di mutui per acquisto prima casa (perché questa è l’ipotesi più ricorrente) va precisato che possono fare domanda di accesso al Fondo Consap anche coloro che intendano effettuare sull’immobile oggetto della compravendita lavori di ristrutturazione volti ad ottimizzarne l’efficienza energetica (fermo restando il limite di 250 mila euro per l’importo del mutuo).

Come fare domanda per il mutuo prima casa con garanzia Consap al 50%

La procedura per la domanda di accesso al fondo garanzia statale Consap bisogna è semplice. Basta compilare il modulo che si scarica online dal sito Consap. L’ente risponde entro 20 giorni e confermerà l’ammissione della pratica all’Istituto di credito scelto tra quelli convenzionati. Quest’ultimo dopo 90 giorni dovrà dare comunicazione alla Consap dell’esito della pratica di mutuo. Stando ai dati aggiornati a marzo 2019, dunque appena prima che il Fondo venisse confermato per l’anno in corso, circa il 10% delle domande di mutuo per acquisto prima casa viene finanziato tramite Garanzia Consap.

Da sempre appassionata di scrittura e alla continua ricerca di storie da raccontare. Mi affaccio al mondo dei mutui, argomento non sempre di facile comprensione per tutti, per aiutare chi è alla ricerca di informazioni utili. Non posso vivere senza: musica, amici e wafer 🙂

5/5 (2)

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
testa-pasquale
News

Mutui Insider: Pasquale, il Valore Catastale

Articolo successivo
importo dei mutui
News

Aumenta l’importo dei mutui, richieste fino a 130.000 euro

Right Menu Icon