Posso avere un mutuo se ho avuto una segnalazione in CRIF ?

Se si è segnalati in CRIF per ritardi sul pagamento di rate, molto difficilmente si potrà ottenere un nuovo mutuo. Va fatta una distinzione per casi differenti, e comunque prima di inziare una nuova istruttoria di mutuo, nel dubbio è possibile richiedere al CRIF la propria posizione in banca dati, compilando il modulo qui. Se infatti […]

Se si è segnalati in CRIF per ritardi sul pagamento di rate, molto difficilmente si potrà ottenere un nuovo mutuo.
Va fatta una distinzione per casi differenti, e comunque prima di inziare una nuova istruttoria di mutuo, nel dubbio è possibile richiedere al CRIF la propria posizione in banca dati, compilando il modulo qui. Se infatti la rata in ritardo è una, e il ritardo non supera i due mesi, NON DOVREBBE essere effettuata ALCUNA segnalazione (si suppone che UN disguido possa capitare e non si viene “puniti” per questo).
Se le rate in ritardo sono due (anche non consecutive) o il ritardo su una supera i due mesi, allora si viene segnalati, ma la segnalazione dovrebbe restare visibile per UN ANNO dalla regolarizzazione della posizione. Quindi se siete segnalati per fatti successi prima, avete buon diritto di richiedere la cancellazione immediata, sia a CRIF che alla finanziaria o banca in questione (che spesso, dimenticandosi di segnalare anche la regolarizzazione, è responsabile della permanenza oltre i limiti di tempo previsti).
Se le rate in ritardo sono più di due (anche non consecutive), o il ritardo supera i due mesi, la segnalazione rimarrà visibile per DUE ANNI dalla regolarizzazione dell’inadempienza (e vale lo stesso discorso sulla verifica dei tempi di cancellazione).

Continua a leggere

Articolo precedente

Che differenza c’è tra il richiedente e il coobbligato?

Articolo successivo

Mutui di ristrutturazione. Che Banca! e Mediolanum a confronto.

Right Menu Icon