mutui-on-line

Mutui on line, come imparare a mettere a confronto i preventivi

I comparatori di mutui on line permettono all’utente di visualizzare velocemente le diverse proposte e i preventivi sulla base dei requisiti richiesti e selezionati (durata, importo, tasso fisso o variabile etc). La scelta definitiva tra le offerte delle banche spetta però proprio al cliente finale: come leggere i preventivi dei mutui on line per capire […]

I comparatori di mutui on line permettono all’utente di visualizzare velocemente le diverse proposte e i preventivi sulla base dei requisiti richiesti e selezionati (durata, importo, tasso fisso o variabile etc). La scelta definitiva tra le offerte delle banche spetta però proprio al cliente finale: come leggere i preventivi dei mutui on line per capire quello che effettivamente è più conveniente e risponde in maniera più adeguata alle proprie esigenze? Il punto di partenza di ogni confronto tra mutui è il taeg/’ target=’_blank’>TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale): questo tasso percentuale va poi rapportato alla rata per essere stimato economicamente.

mutui on line

Mutui on line a confronto: dal taeg/’ target=’_blank’>TAEG alla rata

Il sistema più pratico ed immediato di confronto tra mutui si basa sul taeg/’ target=’_blank’>TAEG: questo è un tasso virtuale, detto anche ISC (acronimo di Indicatore Sintetico di Costo) che incorpora gli interessi e tutte le spese correlate all’apertura del mutuo. Il taeg/’ target=’_blank’>TAEG quindi offre al cliente indicazioni importanti sul preventivo per il mutuo. Il taeg/’ target=’_blank’>TAEG è espresso in percentuale: per comprendere concretamente a quale risparmio effettivo si traduce, basta calcolare la rata mensile (a parità di durata ovviamente).
Facciamo un esempio pratico di due preventivi di mutuo on line di 100 mila euro a 25 anni: il primo preventivo con taeg/’ target=’_blank’>TAEG 5,15% e il secondo a 5,35%. Sembra una differenza quasi insignificante non è vero? Eppure questo 0,2%, a conti fatti, si traduce in 12 euro al mese che, moltiplicati per 25 anni, fanno una differenza di 3600 euro. Non vi sembrano più pochi spiccioli ora vero?

Mutui on line: l’importanza della comparazione

Fatta questa premessa, appare evidente quanto la comparazione tra offerte di mutuo sia importante per essere certi di scegliere il preventivo più conveniente sulla base delle proprie esigenze. I comparatori di mutui on line sono, da questo punto di vista, uno strumento molto utile per velocizzare l’operazione ma questo non esonera l’utente da un’analisi personale. Se stai cercando il migliore mutuo on line metti sempre a confronto più offerte usando i comparatori e non dimenticare di controllare il taeg/’ target=’_blank’>TAEG.

Continua a leggere

Articolo precedente
surroga mutuo
News

Surroga mutuo: perché è boom di richieste di rinegoziazione nel 2016?

Articolo successivo
casa-perfetta-idealista-blog
News

La casa perfetta secondo idealista.it

Right Menu Icon