Mutui casa. La regione Lombardia stanzia 4,5 milioni

Regione Lombardia, in collaborazione con ABI Lombardia (protocollo d’intesa sottoscritto il 3 luglio 2012) e Finlombarda S.p.A., mette a disposizione dei giovani sposi un contributo di circa 4,5 milioni di euro per abbattere fino a 2 punti percentuali il tasso di interesse del mutuo per l’acquisto della prima casa. L’agevolazione si rivolge alle giovani coppie […]

Regione Lombardia, in collaborazione con ABI Lombardia (protocollo d’intesa sottoscritto il 3 luglio 2012) e Finlombarda S.p.A., mette a disposizione dei giovani sposi un contributo di circa 4,5 milioni di euro per abbattere fino a 2 punti percentuali il tasso di interesse del mutuo per l’acquisto della prima casa.

L’agevolazione si rivolge alle giovani coppie sposate tra il 1° giugno 2013 e il 31 dicembre 2013 che alla data di presentazione della domanda abbiano, tra gli altri, i seguenti requisiti:

• non aver compiuto 40 anni alla data di presentazione della domanda;
• non essere in possesso di un’altra casa in Lombardia;
• avere un reddito complessivo ISEE (calcolato su ultima dichiarazione dei redditi utile e sui patrimoni posseduti nell’anno 2012) tra 9.000 e 40.000 euro;
• essere residenti in Lombardia da almeno 5 anni;
• essere titolari di un mutuo per l’acquisto della prima casa con una delle banche /intermediari finanziari convenzionati con Finlombarda S.p.A.

CARATTERISTICHE DELL’ABITAZIONE

L’ abitazione deve:
a) essere acquistata tra il 1°giugno 2013 e il 31 dicembre 2013 con un mutuo di durata almeno ventennale
b) avere le caratteristiche per essere classificata come “prima casa”
c) essere intestata ad uno o entrambi i coniugi e solo ad essi
d) avere un prezzo non superiore a 280mila euro. Nel caso l`importo fosse superiore, nell’atto di acquisto (rogito) devono essere distinti i prezzi relativi all’alloggio e all’autorimessa
f) la domanda di trasferimento della residenza nell`alloggio acquistato deve essere presentata entro sessanta giorni dalla data dell`atto notarile.

CARATTERISTICHE DEL MUTUO
Il mutuo deve essere:
• intestato a uno o a entrambi i componenti della coppia (l`intestatario o gli intestatari del mutuo devono risiedere in Lombardia da almeno 5 anni);
• stipulato nel periodo compreso tra il 1° giugno 2013 e il 31 dicembre 2013;
• di durata non inferiore a 20 anni;
• acceso esclusivamente per l’abitazione oggetto del contributo e per un importo non inferiore al 50% del valore della stessa.

LA DOMANDA DI CONTRIBUTO
Deve ssere presentata presso uno degli sportelli bancari convenzionati con Finlombarda SpA
erogazione del contributo segue la modalità a sportello ovvero fino ad esaurimento delle risorse disponibili

Per chiarimenti e informazioni in merito al bando è possibile contattare:
Direzione Generale Casa, Housing sociale e Pari opportunità
email: casa@pec.regione.lombardia.it

Continua a leggere

Articolo precedente

Inter in vantaggio con Deutsche Bank

Articolo successivo

I mutui in UK volano. Presto anche Italia

Right Menu Icon