Piano ammortamento mutuo

Il tuo mutuo conviene? Scoprilo dal piano di ammortamento mutuo

Che cosa ci dice il piano di ammortamento mutuo e come capire se il finanziamento conviene o se è il caso di valutare una surroga? Cosa sapere su capitale e rata.

A cosa serve il piano ammortamento mutuo? Come calcolarlo e quali informazioni utile fornisce al cliente?

Importo, capitale, rata e interessi: come leggere il piano ammortamento mutuo

Quando finirò di pagare le rate del mutuo? Dopo l’euforia del momento in cui viene riconosciuto il mutuo e si acquista casa, bisogna programmare il rimborso del finanziamento in modo da non farsi trovare impreparati. Il piano di ammortamento mutuo ha proprio questa funzione: si tratta di un piano dettagliato della restituzione del capitale erogato maggiorato degli interessi (quota capitale e quota interesse).
La quota di capitale coincide con l’importo residuo del debito: è intuitivo quindi che con il tempo diminuisce; la quota interessi invece si riferisce come suggerisce il nome agli interessi che si pagano.

Piano di ammortamento alla francese: come funziona e vantaggi

Il cd piano di ammortamento alla francese è quello utilizzato nella quasi totalità dei finanziamenti concessi dalle banche italiane e si caratterizza per rate costanti anche se, per ogni rata, varia il rapporto tra quota capitale e quota interessi: la seconda avrà maggiore incidenza nelle prime rate con rilevanza decrescente in quelle più vicine all’estinzione del mutuo.

Il principale vantaggio del piano di ammortamento alla francese è quello di costituire un ragionevole compromesso tra una restituzione rapida del capitale (che assicurerebbe un risparmio negli interessi) e una rata sostenibile.

Piano di ammortamento all’italiana: come funziona e vantaggi

Si chiama piano di ammortamento all’italiana anche se la maggior parte dei finanziamenti nel nostro Paese viene rimborsato secondo lo schema alla francese appena descritto. Nell’ammortamento all’italiana la quota capitale è costante: la quota interessi invece decresce e, di conseguenza, nel corso del finanziamento risulterà più bassa anche la rata.

Il vantaggio maggiore dell’ammortamento all’italiana sta nella facilità di calcolo. Inoltre gli interessi pagati risultano spesso più bassi anche se questo implica la restituzione più veloce del capitale cosa che non sempre è possibile. Non esiste un piano di ammortamento più conveniente in assoluto, dipende dalla priorità del cliente: mantenere bassi gli interessi o la rata sostenibile? Un confronto tra mutui con piani di ammortamento diversi può essere utile a valutare la soluzione più conveniente per se stessi.

Sostituzione mutuo: il piano di ammortamento serve anche per la surroga

In conclusione saper leggere il piano di ammortamento fornisce al debitore uno strumento importante per valutare se un finanziamento conviene. Ricordiamo che il contratto di mutuo può essere rinegoziato e che, strumenti come la sostituzione e la surroga, permettono di cambiare mutuo.

In quest’ottica dal piano di ammortamento si possono estrapolare informazioni relative a:
• numero delle rate;
• importo della rata da versare mensilmente alla banca;
• capitale residuo, ovvero il debito che resta da rimborsare;
Tan, l’interesse applicato dalla banca sulla base del quale si calcola la quota di interessi di ogni singola rata;
• Spese mensili ed oneri, relative alla gestione ed amministrazione del mutuo.
Sono tutti elementi che aiutano a conoscere il proprio mutuo e a valutarne la convenienza nel lungo periodo o l’opportunità di cambiare banca.

Scrivo di mutui perché sogno di poterne fare uno. Adoro gli indovinelli; sai come si fa a tenere una persona sulle spine? Dopo te lo dico…

4.71/5 (7)

Valuta questo contenuto

Continua a leggere

Articolo precedente
spese condominio arretrate
News

Spese condominiali arretrate: come calcolarle?

Articolo successivo
mutui in crescita
News

Domanda di mutui in crescita: il Crif certifica la ripresa

Right Menu Icon