E’ possibile assicurare un immobile di provenienza donativa?

La risposta è Sì! Capiamo insieme il motivo per cui è così importante assicurare un immobile donato. La legislazione italiana assicura ai legittimi eredi una quota del patrimonio del defunto.  Pertanto, i figli e il coniuge possono richiedere la restituzione di un bene che sia stato donato a terzi che non appartengono all’asse ereditario. Se […]

La risposta è Sì! Capiamo insieme il motivo per cui è così importante assicurare un immobile donato.

La legislazione italiana assicura ai legittimi eredi una quota del patrimonio del defunto.  Pertanto, i figli e il coniuge possono richiedere la restituzione di un bene che sia stato donato a terzi che non appartengono all’asse ereditario. Se già questo può risultare rischioso per chi ha ricevuto l’immobile secondo questa modalità, un ulteriore aspetto di rischio è rappresentato dai tempi entro cui è possibile richiedere la donazione.

La richiesta di restituzione, infatti, può esser fatta entro 20 anni dalla trascrizione della donazione (se il donante è in vita) ed entro 10 anni dalla morte dello stesso. Inoltre, alla restituzione del bene consegue la perdita della garanzia ipotecaria da parte dell’ente creditizio che ha finanziato l’immobile. Questo spiega perché sia così difficile vendere immobili donati e perché difficilmente gli enti creditizi decidano di finanziare utenti che vogliano acquistare un immobile che sia stato donato a figure terze.

Assicurando l’immobile con Donazione Sicura, è possibile evitare “brutte sorprese” e in caso di sinistro l’acquirente non perderà l’investimento fatto. Inoltre, chi decide di vendere un immobile donato non dovrà fornire garanzie a costi elevati e potrà farlo proponendo un prezzo consono al bene. Infine, le banche non perdono l’iscrizione ipotecaria sull’immobile.

Secondo l’Istat tra il 2000 e il 2009 sono effettuate oltre 1 milione e mezzo di donazioni immobiliari e il 2015 si è chiuso con la compravendita di circa 1 milione di immobili di provenienza donativa. I mutui richiesti per l’acquisto di immobili donati rappresentano il 6% del totale dei mutui erogati. Potrebbe sembrare un dato esiguo ma questo dipende anche dal fatto che molte persone non si rivolgono agli enti creditizi per richiedere il mutuo visti i motivi antecedentemente espressi. Sembrerebbe, infatti, che in Italia ci siano più di 2 milioni di immobili di provenienza donativa!

In conclusione, ecco la soluzione ideale per tutte le parti in gioco!

Continua a leggere

Articolo precedente
richiesta mutuo
News

Richiesta mutuo: i requisiti principali per ottenerlo

Articolo successivo
idee arredamento
News

Idee arredamento per rinnovare casa

Right Menu Icon